Notizie

L’Assemblea del Wisconsin controllata dai repubblicani autorizza le indagini sulle elezioni presidenziali del 2020

Martedì l’assemblea statale del Wisconsin, controllata dai repubblicani, ha approvato una risoluzione per autorizzare un’indagine sulle elezioni presidenziali del 2020.

La risoluzione è stata approvata con un voto di partito di 58-35.

Il comitato avrà ora il potere di citazione in giudizio per obbligare il pubblico a testimoniare e raccogliere documenti.

L’Associated Press ha riportato:

L’Assemblea del Wisconsin controllata dai repubblicani ha approvato martedì una risoluzione per autorizzare un’indagine sulle elezioni presidenziali del 2020 che il presidente Joe Biden ha vinto per poco nello stato.

La risoluzione, a cui si oppongono i Democratici, è necessaria per dare l’autorizzazione alla commissione di decidere di emettere citazioni per costringere a testimoniare e raccogliere documenti, ha detto il deputato Joe Sanfelippo. Sarebbe il vicepresidente dell’Assemblea delle elezioni e del comitato per la campagna a condurre l’indagine.

La risoluzione che autorizza le indagini è passata con un voto di partito di 58-35, con tutti i repubblicani a favore e tutti i democratici contrari. È passata dopo che i repubblicani il mese scorso hanno ordinato un controllo dei risultati delle elezioni.

I repubblicani hanno detto che volevano raccogliere più prove per vedere se alcune leggi fossero state violate, ma i democratici hanno detto che stavano cercando di ottenere punti politici, minando la fede del pubblico nelle elezioni e insultando gli impiegati elettorali, i lavoratori dei sondaggi e altri che hanno condotto le elezioni.

Il presidente Trump aveva un vantaggio considerevole in Wisconsin la notte delle elezioni quando i funzionari elettorali democratici disonesti hanno smesso di contare i voti.

La mattina dopo, Joe Demenza in qualche modo è passato in testa.

Durante la notte il Wisconsin ha avuto un’enorme discarica di voti tutti per Joe Biden, nota la linea blu qui sotto:

Joe Biden ha in qualche modo superato la performance di Barack Obama del 2008 e quella di Hillary Clinton del 2016 nella contea di Milwaukee, nonostante i dati del Census Bureau indicassero che gli abitanti della contea si fossero effettivamente ridotti negli ultimi 10 anni.

Joe Biden ha finito per “vincere” il Wisconsin con 21.000 voti.

I Democratici hanno usato ogni trucco del manuale per rubare i voti in Wisconsin, incluso l’aumento del numero di elettori “confinati a tempo indeterminato” che possono votare senza carta d’identità.

Il numero totale di elettori “confinati a tempo indeterminato”, o voti espressi per persone con disabilità, è salito alle stelle da circa 60.000 nel 2016 a oltre 240.000 nel 2020.

Nessun documento d’identità con foto è richiesto in Wisconsin per gli elettori confinati a tempo indeterminato. Né sappiamo se le schede siano state compilate e presentate adeguatamente con tutte le prove richieste per votare.

Oltre a questo, gli osservatori della contea di Dane hanno trovato migliaia di schede con le iniziali “MLW”. Non sappiamo se queste schede siano state completate correttamente o meno. Ma come le schede elettorali dell’IC, queste schede erano in ottime condizioni e non presentavano pieghe. Non avrebbero potuto essere spedite durante le elezioni.

Il presidente dell’Assemblea Robin Vos ha affermato di voler procedere con le indagini sulle elezioni del 2020, che richiederebbero una istruzione pubblica, per vedere se tutte le questioni sollevate vengano prese in considerazione. – ha riferito Madison.com.

Fonte: thegatewaypundit

UnUniverso non ha altro scopo che quello di fare divulgazione, perché sempre più persone comprendano che è possibile un mondo migliore e più giusto. Ho tolto la pubblicità proprio per sottolineare che il mio impegno non è finalizzato a nessun guadagno materiale ma, se condividete gli scopi per cui è nato questo blog, e se volete contribuire alla sua crescita, per favore comprate e leggete o regalate una copia di uno dei miei libri: nati appunto con il fine di far crescere la consapevolezza in coloro che non seguono le fonti di notizie alternative. NZ

Nicola Zegrini nasce a Roma nel 1970. Dopo gli studi classici si laurea in Giurisprudenza alla Sapienza di Roma. Appassionato di ogni forma d'arte, suona vari strumenti e compone sin da giovane poesie e canzoni. Avido lettore, si interessa ad argomenti esoterici e nel 2011 pubblica "Lo specchio del pensiero", il suo primo romanzo. Apre anche un blog di attualità, crescita personale e benessere e sia libro che sito riscuotono un discreto successo. Attualmente lavora come responsabile in un albergo nel centro di Roma.

Un commento su “L’Assemblea del Wisconsin controllata dai repubblicani autorizza le indagini sulle elezioni presidenziali del 2020

  1. “minando la fede del pubblico nelle elezioni e insultando gli impiegati elettorali, i lavoratori dei sondaggi e altri che hanno condotto le elezioni.”
    Che brave persone questi democratici.
    Quanti sani principi hanno , si preoccupano anche di non offendere tutta la cricca che ha partecipato alla grande truffa.
    Incomparabili.

    "Mi piace"

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: