Opinioni

Le agenzie di intelligence pubblicheranno ciò che sanno sugli UFO quest’estate, così dicono

In breve

I fatti:

Le agenzie di intelligence statunitensi hanno pochi mesi prima di dover rivelare ciò che hanno scoperto sugli oggetti volanti non identificati (UFO). Probabilmente riceveremo queste informazioni a giugno.

Riflettere su:

Possiamo davvero fare affidamento sulle agenzie governative per darci la verità completa su ciò che hanno scoperto dopo aver studiato questo argomento per decenni? Otterremo semplicemente una frazione o una versione “sterilizzata” della verità?

Prenditi un momento e respira. Metti la mano sul petto, vicino al cuore. Respira lentamente nell’area per circa un minuto, concentrandoti su una sensazione di benessere che entra nella tua mente e nel tuo corpo. Fai clic qui per scoprire perché lo suggeriamo.

Cosa è successo: Alla fine di dicembre dello scorso anno, Donald Trump ha convertito in legge un disegno di legge di spesa che stanziava 1,4 trilioni di dollari in finanziamenti federali per l’anno fiscale 2021. Il disegno di legge copre molte questioni, ma una in particolare che ha attirato l’attenzione di molti è stata il fatto che l’argomento degli UFO, o come sono ora conosciuti nel mainstream, “fenomeno aereo non identificato”. Il disegno di legge contiene quello che viene chiamato Intelligence Authorization Act, che delinea i requisiti di segnalazione anomala al congresso. Nel mondo del “black budget”, molti di questi programmi sono stati, e probabilmente lo sono ancora, completamente esenti dagli obblighi di rendicontazione. Sulla base della mia ricerca, ci sono sviluppi in questo mondo a cui nemmeno un presidente degli Stati Uniti ha accesso.

Il disegno di legge, dal giorno in cui è stato firmato in legge, concede alle agenzie di intelligence statunitensi 180 giorni per rivelare ciò che sanno sul fenomeno. Ciò significa che questo giugno, il pubblico americano molto probabilmente riceverà queste informazioni.

Il disegno di legge afferma che le agenzie di intelligence devono affrontare “gli oggetti aerotrasportati osservati che non sono stati identificati e includere una” analisi dettagliata dei dati sui fenomeni non identificati raccolti da: un’intelligence geospaziale, b. intelligenza dei segnali; c. intelligenza umana; e d. misurazione e intelligenza dei segnali.”

Chris Mellon, ex vice assistente segretario alla difesa per l’intelligence, ha dichiarato a The Debrief che “la legge sull’autorizzazione dell’intelligence recentemente emanata incorpora il linguaggio dei rapporti del Senate Intelligence Committee che richiede un rapporto non classificato e di tutte le fonti sul fenomeno UAP. Ciò è stato ottenuto nella dichiarazione esplicativa congiunta che accompagna il disegno di legge …. Di conseguenza, è ora giusto affermare che la richiesta di un rapporto non classificato sul fenomeno UAP gode del sostegno di entrambe le parti in entrambe le Camere del Congresso “, ha detto Mellon, che è anche un ex direttore del personale del Senate Intelligence Committee.

Una preoccupazione che noi qui a Collective Evolution abbiamo riguardo alla divulgazione ufficiale del governo sugli UFO è che questo argomento è stato pesantemente ridicolizzato e inserito nel regno della “cospirazione” per anni. Una “campagna ufficiale di ridicolo e segretezza” (l’ex direttore della CIA Roscoe Hillenkoetter) ha avuto luogo per molto tempo da coloro che desiderano controllare la percezione della mente pubblica, quindi perché legittimare l’argomento all’improvviso all’interno del mainstream? Questo non vuol dire che ci sia una sorta di ordine del giorno, ma è una possibilità e degna di discussione. Questo tipo di legittimazione è andato avanti abbastanza rapidamente negli ultimi due anni con mezzi di informazione come CNN e The New York Times che hanno conferito al fenomeno UFO un’estrema credibilità.

Detto questo, ci sono brave persone coinvolte nel movimento mainstream per la divulgazione degli UFO. Non tutti in questo campo cercano di disinformare il pubblico. Ma è una questione delicata, ci sono ragioni per credere che le agenzie di intelligence diffondessero disinformazione sull’argomento nei circoli UFO, quindi c’è un po’ di questione di fiducia, almeno per me.

La copertura mediatica mainstream degli UFO è un tentativo di controllare la nostra percezione del fenomeno? Essendo ricercatore in materia da più di quindici anni, posso dirvi che l’argomento è estremamente vasto e non lascia intatto alcun aspetto dell’umanità. Apre il vaso di Pandora e diventa estremamente complesso man mano che sempre più domande continuano ad emergere. Ciò che riceviamo dai media mainstream e / o dalle agenzie affiliate al governo sarà senza dubbio una versione della verità ripulita a mio parere. Ciò non significa che sia “cattivo” o rappresenti un “inganno”, ma è importante notare che non possiamo commettere l’errore di caratterizzare il comportamento di questi oggetti sulla base dei pochi casi selezionati che verranno rilasciati al pubblico in “veste ufficiale .” Non possiamo permettere che la nostra percezione del fenomeno ci sia data dal governo o dai media tradizionali. Come per la maggior parte degli altri argomenti, è importante fare le nostre ricerche e indagini invece di fare affidamento sulle informazioni provenienti da quelle che sembrano essere fonti così inaffidabili

Dobbiamo smetterla di reagire alle intrusioni degli UFO come una minaccia, voglio dire i miei colleghi e io vogliamo cooperare con loro nella misura in cui che possiamo portare informazioni o risorse a ciò che fanno. Ma c’è di più, non dovrebbe essere considerato specificamente come una minaccia … Con il fenomeno che osserviamo se volessero far saltare in aria quegli F18 lo farebbero. Ovviamente non è di questo che si tratta, e questa idea di etichettare tutto come una minaccia perché è sconosciuto, è un’idea sbagliata. – Dr.Jacques Vallée, ricercatore UFO, scienziato, matematico e astrofisico (fonte)

Di seguito è riportato uno screenshot di alcuni recenti tweet di Lue Elizondo riguardo a questa imminente divulgazione che stiamo per ricevere. A mio parere, sembra essere una persona genuina di buon cuore di cui il pubblico può fidarsi, ma ancora una volta questa è solo la mia opinione. È l’ex direttore del programma di identificazione degli UFO del Pentagono. Lui, insieme a Christopher Mellon (menzionato sopra), si è recentemente separato dall’Accademia “To The Stars”, un’iniziativa di divulgazione UFO tradizionale. Puoi leggere altro a questo proposito qui.

A mio parere, potremmo ottenere una frazione della verità, che a molti che non hanno familiarità con il fenomeno potrebbe apparire una rivelazione abbastanza grande, ma non è possibile in alcun modo ottenere “tutto” quello che queste agenzie di intelligence hanno scoperto sul fenomeno dopo aver studiato l’argomento per decenni. Questo argomento riguarda i veicoli, la tecnologia, la storia, la scienza, i possibili corpi extraterrestri e molto altro ancora.

Nella sua ultima intervista prima della sua morte condotta dal regista James Fox, il colonnello Robert Friend, che dal 1958 al 1962 è stato direttore del Progetto Blue Book, suggerisce che l’Aeronautica Militare degli Stati Uniti sapesse cosa fossero questi oggetti. Ma ce lo diranno? Di nuovo, sono sicuro al cento per cento che no, non ci diranno nulla che non sappiamo già dal punto di vista della percezione pubblica.

Il risultato: come ho detto prima e molte volte, questo argomento è estremamente complesso e non lascia intatto alcun aspetto dell’umanità. Per lo meno costringe l’umanità ad espandere la sua coscienza e considerare verità e possibilità che non erano mai state considerate prima. Sulla base della mia ricerca ed esperienza, il fenomeno UFO / extraterrestre non riguarda tanto “loro” quanto “noi” e il nostro rapporto con il pianeta e tutta la vita che risiede su di esso.

Semmai, credo che più esploriamo questo argomento più coinciderà con più persone che si interrogano sul modo in cui viviamo su questo pianeta, sul perché viviamo nel modo in cui viviamo e su cosa esattamente ci impedisce di prosperare. Una cosa è certa, l’umanità ha il potenziale per creare un’esperienza umana in cui tutti possono prosperare.

Fonte: collective-evolution

UnUniverso non ha altro scopo che quello di fare divulgazione, perché sempre più persone comprendano che è possibile un mondo migliore e più giusto. Ho tolto la pubblicità proprio per sottolineare che il mio impegno non è finalizzato a nessun guadagno materiale ma, se condividete gli scopi per cui è nato questo blog, e se volete contribuire alla sua crescita, per favore comprate e leggete o regalate una copia di uno dei miei libri: nati appunto con il fine di far crescere la consapevolezza in coloro che non seguono le fonti di notizie alternative. NZ

Nicola Zegrini nasce a Roma nel 1970. Dopo gli studi classici si laurea in Giurisprudenza alla Sapienza di Roma. Appassionato di ogni forma d'arte, suona vari strumenti e compone sin da giovane poesie e canzoni. Avido lettore, si interessa ad argomenti esoterici e nel 2011 pubblica "Lo specchio del pensiero", il suo primo romanzo. Apre anche un blog di attualità, crescita personale e benessere e sia libro che sito riscuotono un discreto successo. Attualmente lavora come responsabile in un albergo nel centro di Roma.

Un commento su “Le agenzie di intelligence pubblicheranno ciò che sanno sugli UFO quest’estate, così dicono

  1. Io invece credo che Trump non a caso abbia chiesto di desecretare…..è tempo che la verità emerga dai Goveri, per poter fare in modo che il prossimo Contatto non sia scioccante…

    "Mi piace"

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: