Scienza

Tempeste solari e spostamento dei poli magnetici incombono mentre centinaia di delfini e balene finiscono morti in tutto il mondo

(Natural News) Centinaia di delfini e balene stanno recentemente emergendo morti su diverse coste in tutto il mondo in quello che potrebbe essere un segno minaccioso dei tempi. Gli esperti stanno ancora indagando sulla causa della morte, ma si ipotizza che l’intensa attività solare e l’indebolimento del campo magnetico terrestre abbiano probabilmente contribuito alla morte.

Morti di massa in mare

Ottantasei delfini sono stati trovati morti nell’isola di Bazaruto in Mozambico martedì 23 febbraio. Gli esperti stanno indagando se il ciclone della scorsa settimana abbia contribuito alla morte, poiché i disturbi meteorologici hanno causato disordini nelle acque vicino all’isola, secondo Tomas Manasse, capo dell’indagine al Parco Nazionale dell’Arcipelago di Bazaruto.

Manasse ha aggiunto che i delfini seguono il loro capo sulla riva quando sono in pericolo. Tuttavia, ha proseguito, le autopsie non hanno mostrato in modo definitivo problemi con la pelle, la lingua o gli intestini dei delfini morti. Altri campioni sono ancora in fase di analisi, ha detto Manasse.

Giorni prima, un numero enorme di balene è stato trovato morto in due luoghi diversi. Il 19 febbraio, almeno 52 delle dozzine di globicefali sono morti dopo essere rimasti bloccati su una spiaggia indonesiana. I funzionari locali sospettano che le balene stessero facendo la guardia a un membro ferito del branco, ma sono finite per rimanere bloccate.

Il giorno dopo, 49 globicefali con pinne lunghe furono trovati spiaggiati su una costa in Nuova Zelanda. Le autorità sono intervenute rapidamente in soccorso ma non sono riuscite a salvarne nove.

Centinaia di balene in precedenza si erano arenate sulla stessa riva e sono morte. Tuttavia, non è ancora chiaro il motivo per cui gli animali finiscono lì così spesso. Alcuni esperti ritengono che la spiaggia potrebbe creare un fondale marino poco profondo che interferisce con il sistema di navigazione integrato delle balene.

Tempeste solari, indebolimento del campo magnetico legato alle morti?

Le tempeste solari e l’indebolimento del campo magnetico terrestre sono collegati alle morti. È noto che i cetacei come i delfini e le balene fanno affidamento sul loro “senso magnetico” per la navigazione, ma un’intensa attività solare può interrompere i loro meccanismi di navigazione.

Le tempeste solari come le espulsioni di massa coronale inviano potenti flussi di particelle cariche che possono raggiungere la Terra e causare un disturbo al suo campo magnetico, lo scudo invisibile che protegge il pianeta dai raggi cosmici. Questo disturbo è anche chiamato tempesta geomagnetica ed è responsabile delle aurore, colorate manifestazioni celesti di luce che si vedono comunemente nei poli nord e sud.

Un’espulsione di massa coronale può anche mettere fuori uso la rete elettrica, disturbare i sistemi di navigazione e i satelliti e innaffiare gli aeroplani ad alta quota con alti livelli di radiazioni. Inoltre, gli animali che si affidano al campo magnetico per la navigazione potrebbero essere colpiti.

Negli ultimi giorni sono state segnalate aurore nel cielo settentrionale, indicando potenzialmente che l’attività solare è più intensa del solito.

Anche il campo magnetico terrestre potrebbe aver contribuito alle morti perché sembra che si stia indebolendo di recente. Uno studio dello scorso anno mostra che una regione debole del campo magnetico è diminuita di forza di oltre l’8% negli ultimi 50 anni. Chiamata Anomalia del Sud Atlantico, questa regione si trova nel cielo sopra il Sud America e l’Oceano Atlantico meridionale.

Alcuni scienziati considerano l’anomalia del Sud Atlantico come un segno che il campo magnetico terrestre stia per capovolgersi, dove si scambiano il polo nord magnetico e il polo sud magnetico. L’ultima volta che è successo è circa 780.000 anni fa, e alcuni scienziati ritengono che il prossimo sia atteso da tempo.

Se il campo magnetico si dovesse invertire, diventerà notevolmente più debole e consentirà a livelli più elevati di particelle cariche e radiazioni ionizzanti di raggiungere il suolo. Ciò potrebbe causare gli stessi problemi associati alle tempeste solari, come blackout e interruzioni della navigazione.

Uno studio recente suggerisce anche che un’inversione del campo magnetico e i grandi minimi solari (un periodo del ciclo solare in cui si verificano comunemente tempeste solari) insieme possono innescare catastrofi a livello di estinzione. Secondo i ricercatori, la combinazione di questi due eventi probabilmente ha guidato il declino della megafauna australiana e degli arcaici Neanderthal migliaia di anni fa.

UnUniverso non ha altro scopo che quello di fare divulgazione, perché sempre più persone comprendano che è possibile un mondo migliore e più giusto. Ho tolto la pubblicità proprio per sottolineare che il mio impegno non è finalizzato a nessun guadagno materiale ma, se condividete gli scopi per cui è nato questo blog, e se volete contribuire alla sua crescita, per favore comprate e leggete o regalate una copia di uno dei miei libri: nati appunto con il fine di far crescere la consapevolezza in coloro che non seguono le fonti di notizie alternative. NZ

Nicola Zegrini nasce a Roma nel 1970. Dopo gli studi classici si laurea in Giurisprudenza alla Sapienza di Roma. Appassionato di ogni forma d'arte, suona vari strumenti e compone sin da giovane poesie e canzoni. Avido lettore, si interessa ad argomenti esoterici e nel 2011 pubblica "Lo specchio del pensiero", il suo primo romanzo. Apre anche un blog di attualità, crescita personale e benessere e sia libro che sito riscuotono un discreto successo. Attualmente lavora come responsabile in un albergo nel centro di Roma.

0 commenti su “Tempeste solari e spostamento dei poli magnetici incombono mentre centinaia di delfini e balene finiscono morti in tutto il mondo

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: