Notizie

Ciò che è accaduto negli ultimi giorni ha dell’incredibile…

Ci sono tutti gli elementi per far saltare l’enorme show in cui sono tenuti i cittadini con la paura e il terrore da ormai un anno. Quanto potrà ancora durare un manicomio del genere?

Ciò che è accaduto negli ultimi giorni ha dell’incredibile:

1) Esplode lo scandalo delle mascherine e il commissario Arcuri si trova coinvoltoper aver appaltato a tre consorzi cinesi la realizzazione di 800 milioni di pezzi per una spesa complessiva di 250 milioni di euro, una parte dei quali spesi in realtà per comprare ville, yacht e gioielli.

2) Il professor-katanga Massimo Galli viene sbugiardato pubblicamente dal suo stesso ospedale, il Sacco di Milano, sul numero falsato dei contagi da “variante inglese” e sul numero delle terapie intensive occupate da supposti malati covid.

3) L’igienista e attore mancato Walter Ricciardi continua ad invocare ossessivamente il lockdown ma, per ora inascoltato dal nuovo governo, minaccia le dimissioni.

4) Il virologo catodico Roberto Burioni pubblica un post nella sua pagina Twitter, nel quale afferma che le varianti non sono così pericolose come si vuol fare credere e cherappresentano solo una moda che serve a terrorizzare.

Insomma, ci sono tutti gli elementi per fare saltare l’enorme show in cui sono tenuti i cittadini con la paura e il terrore da oltre un anno, ma la gente continua a dormire sonni profondi. Quanto potrà ancora durare un manicomio del genere?

Articolo di Paolo Sensini – http://paolosensini.com

Tratto da: conoscenzealconfine

Nicola Zegrini nasce a Roma nel 1970. Dopo gli studi classici si laurea in Giurisprudenza alla Sapienza di Roma. Appassionato di ogni forma d'arte, suona vari strumenti e compone sin da giovane poesie e canzoni. Avido lettore, si interessa ad argomenti esoterici e nel 2011 pubblica "Lo specchio del pensiero", il suo primo romanzo. Apre anche un blog di attualità, crescita personale e benessere e sia libro che sito riscuotono un discreto successo. Attualmente lavora come responsabile in un albergo nel centro di Roma.

5 commenti su “Ciò che è accaduto negli ultimi giorni ha dell’incredibile…

  1. beppepal

    la propaganda massonica, la stessa del “coprifuoco” (evitare se possibile gli angliscismi) ci dice che pinco e pallo sono sbugiardiadi? e ci libera con la “correttezza” di Draghi?
    ripeto voi non non conoscete niente di come funziona il sistema. Se ora serve sbugiardarli si sappia che fin ab ob ovo a sbugiardarli ci son stati fin dall’inizio, prof. e dott. di nome Tarro, Montanari, Gatti, Gulisano, presidenti della Tanzania jhon Magafuli…et alia et alia et alia di cui so i nomi che ora mi sfuggono….
    forse la memoria è diventata obsoleta anche qui e “scurdamoce o passato sime Italia o nè”? e viva viva Draghi?

    "Mi piace"

  2. whyjustbuy

    Anch’io sono abbastanza perplesso dal vostro “endorsement”. Da quel che si legge nel nuovo DPCM, per proteggere pochi anziani con mille patologie pregresse, anziché chiudere in casa i fragili, abbiamo perseguito lo stesso identico stile del governo precedente, rovinando interi mondi: cultura, turismo, viaggi, enogastronomia, scuola (SCUOLA! il futuro dei nostri figli!), tutto l’indotto di interi settori (fiere, matrimoni, eventi, concerti, teatro, cinema, devo continuare?).

    Di conseguenza minando alle fondamenta il vivere sociale, civile, economico del Paese per molti e molti anni a venire.

    Ripeto, per proteggere la salute – o meglio ancora direi la PAURA – di una fascia a rischio assolutamente minoritaria e che era possibile proteggere con mezzi molto ma MOLTO meno dannosi.

    Che delusione Nicola, anche tu a pecora.

    "Mi piace"

  3. Alessandro Elsisi

    Ora bastaaaaaa!
    Ci vogliono i fatti, quelli veri!
    Azioni immediate, provvedimenti seri atti ad assicurare alla giustizia tutti coloro che hanno e continuano a commettere azioni illegali e anticostituzionali; in altre parole crimini contro l’umanità. Come avvenne con tangentopoli tanto per intenderci: individuati i criminali si procede con gli arresti. Troppe parole e narrazioni, a volte contraddittorie, che non portano da nessuna parte e che francamente stancano. Prego che qualche onesto magistrato si faccia avanti, magari creando un pool di professionistI coraggiosi che ripristinino la giustizia e la legalità per il bene del popolo.
    Dio vi benedica e benedica l’Italia

    "Mi piace"

  4. angela rossi

    TUCIDIDE 430 a.C. “LA PAURA DELLA PESTE DISTRUSSE ATENE, NON LA PESTE”

    "Mi piace"

    • beppepal

      La Peste in Atene durante il secondo anno della guerra del Peloponneso non fu paura fu peste, e Tucidide la descrisse così bene che studiosi di oggi hanno individuato, dalle sue descrizioni, il tipo di Peste. Tucidide racconta il degrado piombato su Atene (chi aveva i soldi spendeva indecorasamente per cose indecorose perchè sapeva di morire e chi era povero metteva i propri morti sulle pire altrui). Tucidite medesimo fu colpito e scrive che il degrado è aver perso coscienza di se.
      La Peste fu tanto vera che la coalizione Spartiata si ritirò dopo il primo giorno per la paura del contagio.
      La peste si ripresentò l’anno dopo come focoloai ma questo non impedì che la incursione degli Spartiati in attica si prolungasse, come per tutti gli altri trent’anni per 30/45 giorni.
      Tucidide stesso non si dilunga su tale epidemia.
      Questo è il dato importante per chi parla di seconde e terze ondate di epidemia:
      non è vero per scienza e storia medica, non è vero per storia, quella della peste ateniese.

      "Mi piace"

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: