Uncategorized

Intervista a Flynn, come interpretarla

Proprio al minuto 45:45, Doug Billings dice di aver scommesso (una bottiglia di vino) che Trump avrebbe vinto la presidenza. Dice che immagina di dover pagare la scommessa perché Biden ha vinto e dobbiamo accettarlo.

Flynn dice: “Io non la darei via quella bottiglia di vino”.

“Tienila che presto ti verrò a trovare e ce la berremo insieme”

Questa per me è la parte più importante dell’intervista.

Lettore video

Ecco una delle cose che ho imparato negli ultimi anni ascoltando fonti di politica. Anche la fonte interna migliore, più informata e più onesta sbaglierà molto. Ciò non significa che non siano preziose fonti di informazione.

Di solito, non è che sbaglino effettivamente qualcosa, ma i piani cambiano all’ultimo minuto, o è stato raggiunto un accordo che richiedeva una nuova narrazione su ciò che è successo. Spesso, come ha detto Charlie Ward, le fonti diffondono informazioni non tanto per informarci quanto per spaventare il nemico. Una volta che il nemico ha paura di un accordo, gli eventi cambiano. Puoi ancora discernere uno schema abbastanza chiaro di ciò che sta accadendo da ciò che dicono le fonti oneste su ciò che sta accadendo.

Devi considerare tutto come un gioco di poker dal vivo, con piani che cambiano man mano che ogni carta cade.

Quindi, quando Charlie Ward ha detto che oggi avremmo sentito parlare della legge marziale e degli arresti, e non è successo e poi il generale Flynn, in quello stesso video, ha detto che non c’è un controllo militare, penso che probabilmente significa che abbiamo avuto il controllo militare e arresti, ma sono serviti al loro scopo. Forse altre 30 persone hanno chiesto offerte oggi, ma fondamentalmente, ora abbiamo finito con quella parte.

Ho pubblicato un rapporto il 24 gennaio su un video su Youtube della polizia che scorta un gruppo di autobus verso la Casa Bianca, con lampi rossi e blu. Il tizio che scriveva il rapporto aveva appena visto due ore di live streaming della Casa Bianca e credeva di aver appena visto centinaia di persone essere arrestate lì. La fonte di Charlie Ward ha detto che centinaia di luride creature della palude sono state arrestate il ​​24 e 25 gennaio. Dicono entrambi la stessa cosa. Quindi probabilmente è giusta.

Ma ora siamo in una fase diversa.

Chiaramente oggi è stata una giornata molto importante. Il Time, notoriamente manovrato dalla CIA, ha ammesso che una schiera di élite aveva truccato le elezioni. Mike Lindell ha rilasciato il Kraken. E una clip di 8 minuti di un interrogatorio di James Clapper è diventata virale, qui Clapper ha ammesso che i giudici e i legislatori sono controllati da persone come lui tramite spionaggio e ricatto illegali.

Per me, è stato chiaro dal 20 gennaio che Biden recitava come presidente. Ma è stato proprio oggi che è finalmente diventato chiaro che Trump è davvero il potere de facto in DC. È lui che tira tutti i fili e decide come affrontare la palude. E i militari devono essere coinvolti, perché altrimenti come potrebbe Trump costringere questi criminali a capitolare?

Allora cosa succederà dopo? La mia ipotesi di lavoro è che Trump stia costringendo gli stessi criminali a ripulire il casino che hanno fatto. SCOTUS finalmente ascolterà tutte quelle cause per frode elettorale. Il Congresso acclamerà Trump invece di metterlo sotto accusa. Trump presto sarà ufficialmente dichiarato presidente e nei prossimi anni sarà in grado di ottenere accordi su tutte le questioni su cui non è riuscito a ottenere accordi nei suoi primi quattro anni.

Gran parte della DC verrà licenziata. Molti altri andranno in pensione. Alcuni andranno in prigione. Il PCC cadrà. La CNN cadrà. Senza i soldi del fondo nero della ClA, il Time stesso cadrà. La maledizione di Trump colpirà molti, ma sarà colpa loro.

Mi pare di notare qualche lieve differenza tra l’air force one di Trump e quello di Biden

UnUniverso non ha altro scopo che quello di fare divulgazione, perché sempre più persone comprendano che è possibile un mondo migliore e più giusto. Ho tolto la pubblicità proprio per sottolineare che il mio impegno non è finalizzato a nessun guadagno materiale ma, se condividete gli scopi per cui è nato questo blog, e se volete contribuire alla sua crescita, per favore comprate e leggete o regalate una copia di uno dei miei libri: nati appunto con il fine di far crescere la consapevolezza in coloro che non seguono le fonti di notizie alternative. NZ

Nicola Zegrini nasce a Roma nel 1970. Dopo gli studi classici si laurea in Giurisprudenza alla Sapienza di Roma. Appassionato di ogni forma d'arte, suona vari strumenti e compone sin da giovane poesie e canzoni. Avido lettore, si interessa ad argomenti esoterici e nel 2011 pubblica "Lo specchio del pensiero", il suo primo romanzo. Apre anche un blog di attualità, crescita personale e benessere e sia libro che sito riscuotono un discreto successo. Attualmente lavora come responsabile in un albergo nel centro di Roma.

2 commenti su “Intervista a Flynn, come interpretarla

  1. Andrea Catalano

    Trovo interessante il golpe (giustificato) in Birmania avvenuto a causa delle frodi elettorali, potrebbe essere una prova generale di ciò che sta per accadere negli USA. Ricordiamoci che la “premier” arrestata era amica di Obama/Clinton etc. Adesso giunge notizia che è stato arrestato in Birmania anche il consigliere economico (australiano) della “premier”. Vedremo.

    "Mi piace"

  2. Pingback: Presidente Camera di Commercio USA, amico di Biden, si dimette dopo che il Time l’ha indicato tra i possibili responsabili della frode elettorale – UnUniverso

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: