Geopolitica

Draghi: L’avvento annunciato da tempo che distruggerà finalmente il M5S

Dott. Luca La Bella Ph.D

Lo sapevamo da piu’ di un anno, una scelta imposta che di certo non arriva all’improvviso.
Un esecutore o “liquidatore” come lo chiamò anni fa il picconatore Cossiga.
Si ma la domanda è, liquidatore di chi o di che cosa?
Sicuramente del M5S che si spaccherà in due tra favorevoli e contrari alla sua nomina, evidenziando ancora una volta se possibile il grande inganno del movimento grillino che tanto ha tradito un Paese intero. E questo è un buon auspicio !

Dell’Economia italiana e quindi di quella europea? Sicuramente, vista la sua appartenenza all’elite finanziaria mondialista e globalista in stile Goldman Sachs e la sua priorità nel definire e mantenere in piedi il debito pubblico italiano nei confronti della BCE.
La scusa sarà sempre le stessa, definire quali siano i debiti buoni e quelli cattivi, che porterà alla distruzione “controllata” del patrimonio italiano, ma allo stesso tempo delle sue istituzioni, che devono crollare per lasciare spazio a un nuovo modello politico e sociale tanto atteso da tutti.
Qualora questo avvento ci fosse stato due anni fa avrei pensato che questo incubo sarebbe stato una pietra tombale per le nostre aspettative e le nostre vite, ma alla luce dei fatti che stanno accadendo nel mondo in questi giorni ( dalla liquidazione della Corporation USA ai fatti appena accaduti in Birmania ), è ragionevole pensare che con Draghi e la sua futura politica economica e monetaria a sostegno del “debito necessario”, rappresenterà l’amputazione dell’ultimo arto su cui si regge il mostro europeo, ovvero il sistema Italia.

Le derive economiche e sociali che ci saranno per il nostro Paese, possiamo solo immaginarle e saranno terribili.
L’operazione di amputazione di un arto è sempre un qualcosa di macabro, ma l’infezione politica di cui soffre l’Italia ormai da decenni, è un qualcosa di non più sostenibile che deve essere portata a termine.

Il liquidatore si muoverà non per sua volontà, conoscendo molto bene i rischi che corre e non solo a livello politico, per interrompere una volta per tutte il “sonno profondo” di un popolo che ancora crede nei Grilli parlanti, nei Bassetti, nei Ricciardi, nell’importanza del MES e del Recovery Fund transumanista e nella bontà della mamma Europa, che presto come istituzione, verrà vista da tutti come l’incubo che veramente è.

L’Helicopter Money ( soldi dall’elicottero ) di Draghi inteso come espansione monetaria nei confronti dei cittadini, suona molto come anticamera del Grande Reset, ma potrebbe essere anche l’alba del tanto atteso sistema finanziario quantistico che tutti noi stiamo aspettando da tempo, ovviamente dopo il collasso finanziario.

FRASE DELLA SETTIMANA

“L’elettroshock non è un intervento curativo del nostro apparato cardio circolatorio, ma serve in realtà a spegnere il cuore e farlo ripartire.L’intervento chirurgico che verrà eseguito successivamente sarà fondamentale per salvare la vita del paziente ed è appannaggio di chi con coscienza aiuterà il paziente ad uscire dallo stato comatoso indotto dal proprio inconscio, che si desterà grazie ad un fulmine diretto al cuore!”

Di: Luca La Bella

Fonte: databaseitalia

Nicola Zegrini nasce a Roma nel 1970. Dopo gli studi classici si laurea in Giurisprudenza alla Sapienza di Roma. Appassionato di ogni forma d'arte, suona vari strumenti e compone sin da giovane poesie e canzoni. Avido lettore, si interessa ad argomenti esoterici e nel 2011 pubblica "Lo specchio del pensiero", il suo primo romanzo. Apre anche un blog di attualità, crescita personale e benessere e sia libro che sito riscuotono un discreto successo. Attualmente lavora come responsabile in un albergo nel centro di Roma.

2 commenti su “Draghi: L’avvento annunciato da tempo che distruggerà finalmente il M5S

  1. Ma il sistema finanziario quantistico non è proprio ilsostema delarchio della bestia di Apocalisse?
    Non è proprio quello che vuole il sistema?

    "Mi piace"

    • Il sistema finanziario quantistico (Gesara, mi pare), si basa sull’oro e sull’argento ma con sistemi più evoluti. Quindi è tutto l’opposto di ciò che avesse in mente il “sistema”. Non più una moneta a debito e nemmeno banche private di affari.
      Fino agli anni 80, le banche centrali stampavano banconote con il controvalore di oro e argento.
      Chi meglio di Draghi potrebbe distruggere quel sistema monetario che ci ha fatto diventare “schiavi” di un sistema capitalistico indecente?

      "Mi piace"

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: