Opinioni

Molte cose sbalorditive e scioccanti stanno per accadere

Di.: Valdo Vaccaro

27 Gennaio 2021

  • Il vero Presidente riconosciuto e legale rimane Donald Trump, grande amico della piccola borghesia e del popolo lavoratore cinese e americano, ma odiato dai grandi banchieri e dai plutocrati-comunisti del CCP
  • Cina sull’orlo del collasso per cecità diplomatica e carenza di valori
  • America priva di una vera guida morale e materiale, priva del suo autentico Presidente

TUTTI ORFANI DEL VERO PRESIDENTE

In questi giorni 334 milioni di abitanti, cioè l’intera popolazione Americana, non è soltanto divisa e disorientata dopo la sbornia elettorale e dopo tutta la sceneggiata di Capitol Hill e dell’Inauguration Day, ma ha anche la netta sensazione di trovarsi tutto di un tratto orfana, orfana di un autentico e affidabile conduttore, orfana di un vero presidente. Il che è molto grave per un raggruppamento di stati confederati o federali quali sono the United States of America. Fino a qualche giorno fa, pur odiato e boicottato in tutti i modi dalla sponda Dem, dal mainstream, dai grossi social, dal Deep State e dalle entità istituzionali-economiche-individuali sottoposte a pesante infiltrazione cinese del CCP, l’America aveva un presidente carismatico, serio, attivo, rispettato, amato da una grossa fetta della popolazione che conta, quella che studia e che lavora. Ora non è più così.

TRUMP HA CONSEGNATO AL SUO PAESE UN LASCITO STRAORDINARIO

Non ci è voluto molto per capirlo. Persino gli Americani che erano contro Trump, per qualsiasi motivo giusto o sbagliato che fosse, in queste ultime settimane hanno iniziato a percepire alcune cose basilari che prima gli sfuggivano. Hanno cominciato a discutere, a ragionare, a riflettere senza troppi pregiudizi sugli obiettivi che il tanto criticato Trump ha portato felicemente a conclusione, evitando nuove guerre pur rafforzando fortemente il settore miliare, rivitalizzando l’economia, patendo peraltro false accuse, ingiusti procedimenti ed eclatanti frodi elettorali, subendo tentativi continui di demolizione morale e di denigrazione, sfociati nei due noti impeachments privi di ogni ragione d’essere. Tutti d’accordo poi su un fatto innegabile, e cioè che Donald Trump ci ha messo l’anima per difendere il paese, ha lavorato sodo per la medium class e la working class americana, mettendo in secondo piano le corporations, le grandi banche e Wall Street. In questo modo ha ridato lustro e dignità internazionale al Paese, facendo degli Stati Uniti un posto gradevole e speciale in cui vivere.

PER IL POPOLO CINESE, TRUMP È TUTTORA PRESIDENTE LEGALE DEGLI USA

Da rilevare un fatto importantissimo che pochi hanno rilevato e di cui i media se ne guardano bene dal segnalare. Trump sta ricevendo messaggi di supporto da tutto il mondo, ma a sorprendere è il supporto inatteso e massiccio da parte della popolazione cinese residente in Cina e fuori dalla Cina. Trump potrebbe anche aver temporaneamente perso o rinunciato al suo trono mondiale, ma rimane il più grande idolo per una massa di persone perseguitate dalla peggiore peste esistente che si chiama censura, dittatura, diritti umani sotto i tacchi. In effetti la frase più significativa a favore di Trump arriva dal Celeste Impero e dice “Legally he is still the President of USA”. Circolano tuttora in Cina le ultime parole del segnalatore Covid ingegnerizzato dr Li Wengliang, prima di morire e prima che venissero censurate e messe severamente fuori legge dal CCP: “We want Freedom of Speech” !

GLI ANTI-PROVVEDIMENTI DI BIDEN

D’altra parte, Joe Biden non ha ritardato un istante a far vedere all’America e al mondo di quale pasta è fatto. La frenesia con cui si è buttato sui primi suoi provvedimenti, che sono poi in realtà anti-provvedimenti mirati soltanto a disfare l’intera impostazione trumpiana, lo ha reso ancora più penoso di quanto non appaia normalmente. Nella sua prima settimana ha firmato ben 37 ordini esecutivi, un record assoluto. Nello stesso tempo CNN ha rimosso la conta dei dati Covid (che era presente 24 ore su 24 a bordo schermo), mentre l’OMS ha ammesso che i test PCR non sono affidabili e ha introdotto nuove linee guida che faranno calare i falsi positivi. Che coincidenze.

Willie Brown e Kamala Harris

È penoso non soltanto lui, ma tutto il team di contorno, a partire dal figlio coinvolto in traffici illeciti e provati prima in zona russa e ora in zona cinese, tra le altre cose. La stessa vicepresidente Kamala Harris, non gode affatto di particolari simpatie in America, nemmeno tra i Dem, visto che alle primarie ha finito con il 2% di voti, prima di ritirarsi miseramente. Una Kamala Harris di origini indo-jamaicane, ma che per queste elezioni è magicamente diventata afroamericana, per guadagnare punti brownie. Una Kamala Harris che si spaccia per paladina dei POC (people of color) ma che durante la sua carriera da procuratrice ha tenuto in carcere migliaia di afroamericani oltre la data scarcerazione per sfruttarli come manodopera a basso costo, come le aveva ricordato Tulsi Gabbard:

Una Kamala Harris che è arrivata in quelle posizioni grazie alla relazione con l’amante Willie Brown, politico corrotto Dem ed ex sindaco di San Francisco, sposato e di 30 anni più grande. Ovviamente tutti dettagli prontamente insabbiati dal mainstream. Una Kamala Harris che promuove apertamente ideologie comuniste, come si può notare in questo suo video:

GIÀ LA NOSTALGIA SI FA SENTIRE

La nostalgia nei riguardi del passato richiede in genere del tempo, ma è già scattata in molti Americani l’operazione rammarico e rimpianto di fronte alle cose che stanno accadendo in USA col passare delle ore. Biden è partito col piede sbagliato incespicando clamorosamente. Si è contraddetto in modo palese facendo appello all’unità del paese, ma operando invece per dividerlo di netto. Tutto questo mentre gli Americani stanno apprendendo giorno dopo giorno il contenuto dei documenti declassificati, come le false accuse di Hillary Clinton nel Russia Gate, con il coinvolgimento totale dell’FBI che per oltre 2 anni mezzo conosceva tutta la storia e ha continuato ad appoggiare la Clinton.

L’AMERICA A CORTO DI UN PRESIDENTE VERO E LEGALE

Ed è anche per questo cose grossolane che la gente è infastidita e frustrata, per cui non si sente per niente rappresentata da questa falsa presidenza, dove il nuovo e assai provvisorio inquilino della Casa Bianca è carambolato da queste parti al solo scopo di ribaltare tutto.

LA CINA NON È UN PAESE NORMALE

John Ratcliffe, già direttore del DNI (Department of National Intelligence), aveva ammonito il Congresso il mese scorso (pdf) sul fatto che la Cina non è un paese normale in quanto è manovrato da un CCP che tende non a integrarsi, ad evolvere, a collaborare, ma piuttosto a dominare il pianeta e a stabilire le sue regole. Il mondo deve ancora capire e rendersi conto che questo è un regime autoritario che se ne strafrega dei diritti umani delle persone e dei popoli che assoggetta. Lo abbiamo visto anche di recente con gli Uyghuri e con la stessa fiorente comunità cinese e internazionale di Hongkong. Il CCP mette sempre prima il partito e lo stato: tutto il resto non conta niente. In pratica si tratta dell’esatto opposto di quello che pensiamo noi e che ha fatto dell’America un grande paese avanzato, paese della libertà di pensiero, di opinione, di stampa e della libertà di impresa, tutte cose che finirebbero nella spazzatura se la Cina finisse per prevalere.

Ma proprio in questi ultimi 3 giorni le cose sono peggiorate ulteriormente. La Cina ha passato una nuova legge che la rende sovrana del Mar Cinese Meridionale che in realtà non è Cinese ma appartiene a una schiera di paese asiatici. Tale legge permette alla sua guardia costiera di colpire qualsiasi nave o imbarcazione straniera che si trovi ai limiti delle sue acque territoriali. Come si fa a relazionare con un paese così inaffidabile e portato a non rispettare le regole internazionali?

BIDEN IMBARAZZANTE E CATASTROFICO

Biden non sta solo dimostrando grave incompetenza e carenza di equilibrio politico, ma sta pure spostando il tiro sul delicato fronte della guerra batteriologica e della questione virale. Già nel giro di poche ore dal suo precario e discutibilissimo mandato, ha fatto annunci schizofrenici accusando la precedente amministrazione di aver quasi abolito le mascherine e di essere responsabile della metà dei 25 milioni di “contagiati” e della metà del quasi mezzo milione di “morti da Covid”. Ha inoltre rimesso subito in auge e in sella l’inguardabile e super-corrotto pestilenzialista Anthony Fauci, ripristinando nel contempo i buoni rapporti con l’OMS e con Bill Gates.

Joe Biden e Tom Vilsack

L’ultima sua perla mi è appena stata segnalata dall’amico prof Giuseppe Altieri. Joe Biden ha espresso la volontà di nominare come prossimo segretario del dipartimento dell’agricoltura, Tom Vilsack, conosciuto con l’appellativo di Mr Monsanto, dal nome della multinazionale, l’attuale Bayer Monsanto, leader mondiale nella produzione di Ogm e pesticidi, tra cui il glifosate. Un esordio più imbarazzante e catastrofico di questo non si poteva immaginare.

Di seguito l’ultimo video di Paul Joseph Watson che riassume la situazione generale e l’ipocrisia dell’America di Biden:

MALCONTENTO E MALESSERE SERPEGGIANO TRA LA GENTE

Non mi resta che segnalare la sintesi delle sensazioni che girano nella gente pensante dell’America e non soltanto dell’America. Le prendo dall’ultimo video del patriota Seth Holehouse, elaborando ed estrapolando liberamente.

C’È SOLTANTO DA FARE APPELLO ALLA DIVINA PROVVIDENZA

“Questa è una settimana assai triste per l’America. Vedere le cose precipitare nel giro di ore più che di giorni, c’è di che sentirsi male allo stomaco. Abbiamo lottato a lungo per far trionfare verità e giustizia e ci ritroviamo stesi al tappeto, con le opzioni esaurite e le armi scariche. Tuttavia, anche se le prospettive sembrano grame, occorre tener le porte aperte alla sorpresa inaspettata e alla speranza nella Divina Provvidenza che trova sempre modo di appianare le assurdità e le bestialità conseguenti alla ignoranza, alla stupidità e alla cattiveria umana.

CINA MASSIMA PROTAGONISTA DEGLI EVENTI

In mezzo a tanto caos, alcuni elementi di chiarezza ci aiutano a comprendere meglio l’intera situazione. Potrà sembrare un argomento contro-intuitivo, ma quello che mi dà una notevole speranza e che ho già segnalato in diversi miei altri video, è che mi sono fatto una forte opinione sul ruolo attuale della Cina nel bene e nel male, e questo semplifica paradossalmente tutti i dubbi e tutti gli enigmi, tutto quello che è successo coi virus, tutto quello che è successo con le frodi elettorali, tutto quanto è avvenuto a Capitol Hill.

PRIMA COSA NON FARSI METTERE NEL SACCO DAI COMUNISTI CINESI

Riguardando le cose e gli accadimenti che riguardano l’America e il mondo intero di questo convulso fine 2020-inizio 2021, esse portano tutte fondamentalmente alla pista cinese e, in particolare al Partito Comunista Cinese. Dobbiamo tener presente che non si tratta soltanto di comunisti, di rozzi soppressori delle libertà individuali, politiche e civili, ma anche di astuti conquistatori capaci di ricorrere a tutti i trucchi del mestiere, a tutti i sotterfugi e stratagemmi possibili e immaginabili per farti perdere la partita. Sono dopotutto i successori e gli eredi di gente come Sun Tzu (600-500 a.C) autore dell’Arte della Guerra, di Genghis Khan (1162-1227), condottiero e sovrano mongolo, Tamerlano (1336-1405), condottiero e imperatore di Samarcanda. Hanno il concetto del dominio e della prevalenza nel sangue, nel loro stesso Dna.

SPIACE PER MAO, MA LA SUA CINA ODIERNA POTREBBE ESSERE UNA TIGRE DI CARTA

Tutto questo, se da un lato atterrisce e spaventa, generando senso di impotenza, di vulnerabilità, di inferiorità, ho l’intima convinzione che molta della loro irruenza-bellicosità-aggressività-furbizia potrebbe essere una strategia sottile per coprire le proprie magagne, le proprie debolezze e le proprie contraddizioni, che sono davvero notevolissime. Gettare fumo negli occhi degli avversari per distrarli e per ottenere da loro il massimo vantaggio possibile. I cinesi non possono essere così stupidi e irresponsabili da voler portare il pianeta alla distruzione totale. Non avrebbero niente da guadagnarci sopra. Anche l’Unione Sovietica amava fare la voce grossa, presentandosi con un Nikita Krusciov (1894-1971) che a un acceso dibattito all’ONU nel 1960 estrasse una scarpa per batterla furiosamente sul tavolo, e che due anni dopo, ottobre 1962, arrischiò lo scontro atomico grosso contro John Kennedy, ma alla fine comprese che non era il caso di scherzare, e ritirò i suoi missili con testata nucleare dalla Cuba di Fidel Castro.

IL COLLASSO PER IL REGIME È DIETRO L’ANGOLO

Sono convinto -conclude Seth Holehouse- che nel giro di uno o due anni, nonostante le smargiassate e la voce grossa di Xi Jinping, il CCP subirà un clamoroso collasso, implodendo dall’interno sotto la pressione ormai incontenibile del suo stesso popolo. I comunisti sono arrivati davvero al culmine delle loro possibilità e non hanno più grandi sbocchi e grandi vie d’uscita a disposizione. Hanno fatto cose eccellenti ed egregie dal punto di vista dello sviluppo tecnologico e della espansione verso il mondo esterno, ma hanno commesso nel contempo errori gravissimi sul piano interno, andando oltre i limiti e sciupando i vantaggi raggiunti. Hanno scoperto le gioie e i tranelli del capitalismo e dell’imperialismo. Si sono illusi di poterla fare franca dovunque e comunque, pensando di farcela con la forza militare e l’impatto finanziario. L’errore fondamentale è quello di aver sottovalutato l’importanza dei valori umani davanti agli occhi del mondo. Hanno pensato di poter comprare tutto e tutti con una valanga di Yuan inflazionati, compromettendo in quesi ultimi tempi le loro relazioni col mondo esterno, sia sul piano economico-politico che su quello diplomatico”.

SI TRATTERÀ DI UNA IMPLOSIONE PROGRESSIVA PER GRAVI PROBLEMI INTERNI

Altra cosa decisiva la faccenda del virus Covid ingegnerizzato e sfuggito di mano. Credo personalmente che abbiano presentato i fatti in modo contorto e lacunoso, per cui la verità non è ancora filtrata fuori del tutto. Credo che siano in una situazione molto peggiore di quella che essi intendono raccontare. Oltre alle pessime relazioni con la maggioranza del popolo cinese, esiste anche una gravissima frattura all’interno del Polit-buro tra diverse fazioni, mentre la metà della popolazione (700 milioni più o meno) in condizioni di fame e di povertà. Situazione paradossale e incerta che non può durare molto. Il bubbone è pronto a scoppiare. Al di là di ogni apparenza e di ogni voce grossa, sono sull’orlo della disfatta.

TUTTI OSTAGGIO DELL’IGNORANZA, DEI VIROLOGI, DEI VIRUS CHE NON PROVOCANO UN CAZZO DI NIENTE, E DI VACCINI A DIR POCO INUTILI ED INSIDIOSI

Nessuno ha la sfera di cristallo per capire quanto accadrà domani, ma la carenza gravissima di direzione e di orientamento si fa sentire in modo drammatico, non soltanto all’interno degli Stati Uniti e all’interno della stessa Cina, ma sul piano planetario. La questione virale gioca un ruolo basilare avendo sconvolto l’equilibrio, le sicurezze e l’autostima della gente. Tutti prigionieri e ostaggio dei virologi, prima ancora che ostaggio della Cina. Tutti in attesa spasmodica, smodata e ridicola di un vaccino che immunizzi, che risolva, che liberi dall’incubo, mentre è sicuro che qualsiasi vaccino e qualsiasi cura medica non farà altro che aggravare la situazione, accorciare la vita e ingrossare le tasche delle imprese chimiche e farmaceutiche. Implorare la Pfizer, l’AstroZeneca e le altre multinazionali perché si sbrighino a produrre e fornire più vaccini mi pare non solo un’azione autolesiva, ma delirante e allucinante. Ma per ora il mondo continua a procedere all’indietro.

RISPARMIAMO A XI JINPING UNA AGONIA PROLUNGATA

Non sono del tutto d’accordo con Seth Holehouse e con le sue visuali apocalittiche, anche se condivido molte delle sue previsioni. Non credo che si debba aspettare il cadavere del partito comunista cinese sulla sponda dello Yangtze Kiang o Fiume Azzurro, contando sulla Provvidenza Divina. Più sensato darsi da fare per informare la gente, renderla edotta, renderla responsabile. Occorre dare una mano pietosa a Xi Jinping per farlo cadere prima senza tirare a lungo la propria sofferenza storica e la propria agonia, occorre dare una spallata a quel regime, esattamente come ha fatto e sta tuttora facendo Donald Trump, autentico strumento della Provvidenza in questa fase delicata e decisiva del Terzo Millennio.

IL PRESIDENTE TRUMP È PIÙ VIVO CHE MAI

Trump rimane una figura carismatica eccezionale e unica nelle presenti circostanze. Rimane non a caso un punto di riferimento della lotta di liberazione e di emancipazione dei cinesi dalla propria dittatura interna alla Cina. Chiaro poi che la lotta di contenimento degli emigrati dal confine meridionale, messa in atto da Trump mediante il celebre muro al confine, è servita ai suoi nemici per metterlo in cattiva luce. Ma l’America grazie a questo è ridiventata vivibile. La processione di povera gente disperata alla ricerca di un posto al sole in America è un dramma comprensibile, ma è un po’ la stessa cosa che avviene nel Mar Mediterraneo e ora lungo i Balcani.

CADRÀ IN PEZZI PRIMA LA BANDA BIDEN E POI LA BANDA NAZI-COMUNISTA

La mia previsione è che, prima ancora di un collasso automatico del CCP, ci sarà un collasso di Biden e della sua ignobile baracca entro breve. Le verità stanno venendo fuori in tutta la loro formidabile forza dirompente. Non è peraltro possibile che un paese come l’America resti in balia di governanti ottusi e disonesti, di ladri di voti e di gente disposta a consegnare il paese al miglior offerente. Questo può succedere per le repubbliche delle banane e per i paesi satelliti come l’Italia, totalmente schiava dei burocrati europei, delle grandi banche, dei Bill Gates, della massoneria deviata, del Bilderberg e del Vaticano. Non può riguardare un paese leader mondiale nel bene e anche nel male. Oggi esiste un vuoto e un silenzio tombale. Alla Casa Bianca si sono soltanto dei Fantasmi. Stanno cadendo in pezzi i vari traditori della patria, come la Pelosi e il Cuomo in prima linea, assieme ai vari Fauci e Bill Gates, con buona pace del cosiddetto sinistrismo di maniera, messo in ridicolo dal un grande e indimenticato artista del calibro di Giorgio Gaber.

Valdo Vaccaro

Fonte: valdovaccaro

Nicola Zegrini nasce a Roma nel 1970. Dopo gli studi classici si laurea in Giurisprudenza alla Sapienza di Roma. Appassionato di ogni forma d'arte, suona vari strumenti e compone sin da giovane poesie e canzoni. Avido lettore, si interessa ad argomenti esoterici e nel 2011 pubblica "Lo specchio del pensiero", il suo primo romanzo. Apre anche un blog di attualità, crescita personale e benessere e sia libro che sito riscuotono un discreto successo. Attualmente lavora come responsabile in un albergo nel centro di Roma.

7 commenti su “Molte cose sbalorditive e scioccanti stanno per accadere

  1. josey wales

    Primo passo del Texas, o meglio due passi ravvicinati,ricusazione di due ordini presidenziali di biden ,sul blocco della costruzione del muro al confine e sul blocco dell espulsioni dei migranti irregolari.
    Dont mess with texas, as Willie sing..

    Se biden avra’ la geniale idea di abolire il secondo emendamento…aspettatevi la seccessione .
    Con buona pace dei lagnosi sgrana rosari in attesa dell uomo della divina provvidenza, stile sacchetti blondet & co.

    "Mi piace"

    • e poi quando gli stati uniti hanno fatto la secessione cosa ci guadagni..?
      pensi che le elitt che tanto considerate SATANICHE senza neanche sapere questo termine
      da dove proviene saranno sconfitte…..? finchè si ha una visione cosi ristretta tanto vale
      guardare il telegiornale delle 8 e finita li

      "Mi piace"

      • josey wales

        Per l uso dell aggettivo sataniche, devi parlare con sacchetti blondet & co, non con me.
        Stai facendo confusione.
        Vedi troppi telegiornali, sei in transfer? Io la tele l ho portata in discarica 6 anni fa’, tu?

        "Mi piace"

  2. josey wales

    Usare il verbo guadagnare, fornisce un notevole autoritratto ,della tua confusione mentale, se poi ci aggiungi ( come hai fatto) di mescolarmi con sacchetti/blondet, allora ,beh all autoritratto hai messo la cornice.
    O era solo DsCt ? ( Disturbo specifico della Comprensione del Testo)

    "Mi piace"

  3. il motivo perchè scrivo in questo blog è
    quello di aprire delle discussioni non per
    aggrediere o essere aggredito… sono
    consapevole di non avere la ragione in bocca appunto per quello non butto la TV
    ne i giornali e neanche siti alternativi come
    questi o altri…….beato te che sei pieno di
    certezze

    "Mi piace"

    • josey wales

      Se farti notare che hai frainteso ,lo consideri un aggressione……..
      A cosa ,di grazia? Al tuo amor proprio?
      Discutere prevede essere chiari schietti, cercare di capire e, in caso ,evitare e correggere i fraintendimenti.
      La permalosita’ e’ sintomo di ego ipertrofico, imputare certezze agli altri , invece potrebbe sempre rientrare nel fransfer.
      ( potrebbe, condizionale, ovvero non certo)
      Aripijate

      "Mi piace"

  4. ha ha..

    "Mi piace"

Rispondi a luca Cancella risposta

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: