Video

intervista a maria zack del 7/01/2021 Sull’affidavit dall’Italia

Nicola Zegrini nasce a Roma nel 1970. Dopo gli studi classici si laurea in Giurisprudenza alla Sapienza di Roma. Appassionato di ogni forma d'arte, suona vari strumenti e compone sin da giovane poesie e canzoni. Avido lettore, si interessa ad argomenti esoterici e nel 2011 pubblica "Lo specchio del pensiero", il suo primo romanzo. Apre anche un blog di attualità, crescita personale e benessere e sia libro che sito riscuotono un discreto successo. Attualmente lavora come responsabile in un albergo nel centro di Roma.

4 commenti su “intervista a maria zack del 7/01/2021 Sull’affidavit dall’Italia

  1. Nicola , perche non creare un conto PayPal per le donazioni ?
    Oramai lo fanno tutti.

    "Mi piace"

    • Grazie, lo so, ma per me la cosa più importante è farmi conoscere come scrittore, per questo chiedo a chi vuole contribuire di acquistare e magari leggere uno dei miei libri. I soldi vanno e vengono ma la soddisfazione personale di aver fatto qualcosa di grande per lo sviluppo personale di chi legge è molto più importante per me.

      "Mi piace"

  2. titobiasal60

    C’E’ ANCHE QUESTO VIDEO IN CIRCOLAZIONE…

    Regione Lazio Paese d’Italia

    ” Io, Prof. Alfio D’Urso, Avvocato di Via Vittorio Emanuele, Catania, 95131 Italia, fornisco la seguente DICHIARAZIONE GIURATA DEI FATTI come trasmessa in diversi incontri con un funzionario dei servizi di sicurezza dell’esercito di alto livello:

    ARTURO D’ELIA, ex capo del dipartimento informatico di Leonardo SpA, È STATO ACCUSATO DALLA PROCURA DELLA REPUBBLICA DI NAPOLI PER MANIPOLAZIONE TECNOLOGICA / DATI E IMPIANTO DI VIRUS NEI PRINCIPALI COMPUTER DI LEONARDO SpA NEL DICEMBRE 2020.

    D’ELIA è stato deposto dal Presidente del Consiglio di Napoli e in testimonianze giurate dichiara il 4 novembre 2020, su istruzione e direzione di persone statunitensi operanti presso l’Ambasciata degli Stati Uniti a Roma, HA INTRAPRESO L’OPERAZIONE DI TRASFERIMENTO DEI DATI DALLE ELEZIONI AMERICANE DEL 3 NOVEMBRE 2020 da significativo margine di vittoria per Donald Trump a Joe Biden in un certo numero di stati in cui Joe Biden stava perdendo i totali dei voti.
    L’imputato ha dichiarato che stava lavorando nella struttura di Pescara della Leonardo SpA e ha utilizzato capacità di crittografia della guerra informatica di livello militare per trasmettere voti scambiati tramite il satellite militare della Torre del Fucino a Francoforte, in Germania.
    L’imputato giura che i dati in alcuni casi potrebbero essere stati scambiati per rappresentare più del totale degli elettori registrati.
    L’imputato ha dichiarato di essere disposto a testimoniare a tutte le persone ed entità coinvolte nel passaggio dei voti da Donald Trump a Joe Biden quando sarà in totale protezione per se stesso e la sua famiglia.
    L’imputato afferma di aver assicurato in un luogo non divulgato il backup dei dati originali e dei dati scambiati su istruzione per fornire prove in tribunale in questa materia

    Con la presente dichiaro e giuro che i fatti sopra indicati sono stati dichiarati in mia presenza.

    DATA il 6 gennaio 2021 a Roma, Italia.

    "Mi piace"

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: