Mistero

Il nonno di Noè scrisse uno dei libri più antichi della storia, descrivendo “Angeli caduti” e “I Nephilim”

Enoc era il nonno di Noè ed era il “settimo” uomo dopo Adamo. Questo pone il Libro di Enoch intorno ai 5.500 anni.

Enoch è nato 622 anni dopo la creazione di Adamo, e questo rende il Libro di Enoch uno dei libri più antichi del pianeta Terra.

In questo articolo, esamineremo alcuni dei testi forniti nel Libro di Enoch dove possiamo trovare cose molto interessanti che parlano degli “Angeli Caduti” e “I Nefilim”.

Libro di Enoch

Il prodotto di un mito antico? O verità, scritta migliaia di anni fa?

Il cosiddetto Libro di Enoch è descritto come un’antica opera religiosa ebraica, attribuita dalla tradizione a Enoch, il bisnonno di Noè.

Gli studiosi moderni stimano che le sezioni più antiche (principalmente nel Libro dei Guardiani) risalgano al 300 a.C. circa, e l’ultima parte (Libro delle parabole) probabilmente al I secolo a.C.

La prima parte del Libro di Enoc descrive la caduta dei Guardiani, gli angeli che generarono i Nefilim.

Il resto del libro descrive le visite di Enoc in paradiso sotto forma di viaggi, visioni e sogni, e le sue rivelazioni. Il libro è composto da cinque sezioni principali che sono:

Il libro degli osservatori (1 Enoc 1–36)

Il libro delle parabole di Enoc (1 Enoch 37–71) (chiamato anche le similitudini di Enoc)

Il libro astronomico (1 Enoch 72–82) (chiamato anche Libro dei luminari celesti o Libro dei luminari)

Il libro delle visioni in sogno (1 Enoch 83–90) (chiamato anche libro dei sogni)

L’Epistola di Enoc (1 Enoch 91–108)

Ma i contenuti del libro sfidano completamente la religione e la storia moderne, principalmente a causa del suo contenuto controverso.

È possibile che abbiamo trascurato testi antichi come il Libro di Enoc?

È possibile che questi testi dicano la verità su ciò che è accaduto all’umanità in un lontano passato?

Se è così, perché abbiamo scelto di ignorare questi testi antichi? Perché non sembrano adattarsi alla nostra cronologia tradizionale?

Molti autori concordano, sulla base di numerosi testi antichi, sul fatto che gli antichi Nephilim avrebbero potuto essere un’antica specie aliena vissuta sulla Terra in un lontano passato, anche se questa è una nozione estremamente controversa per gli studiosi tradizionali che si oppongono fermamente ad essa.

Secondo diversi testi antichi, è possibile concludere che i Nephilim erano, in realtà, esseri misteriosi che dominavano il pianeta prima del Diluvio Universale.

In molti testi antichi, vengono indicati come giganti e alcuni testi antichi suggeriscono che questi esseri misteriosi siano in realtà i discendenti degli angeli caduti.

Tuttavia, nonostante molti studiosi abbiano cercato di comprendere cosa fossero i Nephilim, c’è una notevole confusione intorno a questi esseri misteriosi che, secondo testi antichi, erano reali e abitavano la Terra in un lontano passato.

Non c’è dubbio che questi esseri fossero reali, l’unica domanda che li circonda è la loro reale origine ed eredità.

Enoc 6: 1-3:

“E avvenne che quando i figlioli degli uomini si furono moltiplicati, in quei giorni nacquero loro figlie belle e avvenenti e gli angeli, i figli del cielo, li videro e li desiderarono, e si dissero l’un l’altro: “Venite, scegliamoci mogli tra i figli degli uomini e generiamoci figli”. – Enoc 10: 3-8:

“E io Enoch stavo benedicendo il Signore della maestà e il Re dei secoli, ed ecco! I Guardiani mi chiamarono – Enoch lo scriba – e mi dissero: Enoch, scriba della giustizia, va, dichiara i Guardiani del cielo che hanno lasciato l’alto cielo, il sacro luogo eterno, e si sono contaminati con le donne, e hanno fatto come i figli della terra e si sono presi delle mogli:

“Avete operato una grande distruzione sulla terra: e non avrete pace né perdono dei peccati: e nella misura in cui si dilettano nei loro figli [Nefilim], vedranno l’assassinio dei loro amati e la distruzione dei loro i bambini si lamenteranno e supplicheranno per l’eternità, ma non otterrete misericordia né pace”.

Enoc 7: 1-6:

“E tutti gli altri insieme con loro presero per sé mogli, e ciascuno ne scelse una, e cominciarono ad entrare da loro e a contaminarsi con loro …

“E rimasero incinte, e partorirono grandi giganti, la cui altezza era di tremila ell [450 piedi]: che consumavano tutte le acquisizioni degli uomini. E quando gli uomini non potevano più sostenerli, i giganti si rivoltarono contro di loro e divorarono l’umanità”.

Capitolo 8

1. E Azazel insegnò agli uomini a fabbricare spade, coltelli, scudi e corazze, e fece conoscere loro i metalli della terra e l’arte di lavorarli, i braccialetti e gli ornamenti, e l’uso dell’antimonio e di abbellire le palpebre e tutti i tipi di pietre costose e tutte le tinture coloranti.

2. E sorse molta empietà, e commisero fornicazione, e furono sviati e divennero corrotti in tutte le loro vie.

3. Semjaza insegnava incantesimi, “Armaros la risoluzione degli incantesimi, Baraqijal (insegnava) astrologia, Kokablel le costellazioni, Ezeqeel la conoscenza delle nuvole, Araqiel i segni della terra, Shamsiel i segni del sole e Sariel il corso della luna. E mentre gli uomini perivano, piangevano e il loro grido saliva al cielo. . .

Capitolo 19

1. E Uriel mi disse: ‘Qui staranno gli angeli che si sono collegati con le donne, e i loro SPIRITI CHE ASSUMONO MOLTE DIVERSE FORME stanno contaminando l’umanità e li guideranno fuori strada nel sacrificare ai DEMONI come Dei, (qui staranno in piedi,) fino al giorno del gran giudizio

2. che saranno giudicati fino alla loro fine. E anche le donne degli angeli che si erano smarriti diventeranno SIRENE.

Quindi, dopo aver letto questi capitoli, è possibile che ci sia del vero in essi?

È possibile che i cosiddetti “angeli caduti” esistessero effettivamente in un lontano passato?

È possibile che i Nephilim vivessero tra gli umani?

Se è così, ci chiediamo di nuovo, perché abbiamo scelto di ignorare ciò che l’uomo antico ha registrato in modo così perfetto nel passato?

Riferimento: Ancient-Code.com

Tratto da: humansarefree

Il blog di UnUniverso non ha altro scopo che quello di fare divulgazione, perché sempre più persone comprendano che è possibile un mondo migliore e più giusto. Ho tolto la pubblicità proprio per sottolineare che il mio impegno non è finalizzato a nessun guadagno materiale ma, se condividete gli scopi per cui è nato questo blog, e se volete contribuire alla sua crescita, per favore comprate e leggete o regalate una copia di uno dei miei libri: nati appunto con il fine di far crescere la consapevolezza in coloro che non seguono le fonti di notizie alternative. NZ

Nicola Zegrini nasce a Roma nel 1970. Dopo gli studi classici si laurea in Giurisprudenza alla Sapienza di Roma. Appassionato di ogni forma d'arte, suona vari strumenti e compone sin da giovane poesie e canzoni. Avido lettore, si interessa ad argomenti esoterici e nel 2011 pubblica "Lo specchio del pensiero", il suo primo romanzo. Apre anche un blog di attualità, crescita personale e benessere e sia libro che sito riscuotono un discreto successo. Attualmente lavora come responsabile in un albergo nel centro di Roma.

Un commento su “Il nonno di Noè scrisse uno dei libri più antichi della storia, descrivendo “Angeli caduti” e “I Nephilim”

  1. Sveglia gli angeli caduti siamo tutti noi,siamo noi dentro un corpo e smettiamo di credere a tutto,tu sai la verita e la verità è semplice non ha complicazioni.

    "Mi piace"

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: