Opinioni

Aggiornamento della situazione, 22 dicembre – DIECI percorsi fattibili per una VITTORIA di Trump

Nell’aggiornamento della situazione di oggi per il 22 dicembre, espongo dieci strategie fattibili a disposizione di Trump per ottenere una vittoria. La maggior parte di queste strategie può essere invocata dallo stesso presidente Trump, senza richiedere decisioni o voti da parte del Congresso o di SCOTUS.

L’elenco delle dieci strategie è dettagliato di seguito.

Ecco la dichiarazione introduttiva per l’aggiornamento della situazione di oggi:

Il vaccino è così SICURO, devono minacciarti per fartelo.

La malattia è così PERICOLOSA, devi fare un test anche solo per renderti conto di averla.

L’elezione è stata così SICURA che non si possono esaminare le macchine che hanno contato i voti.

L’economia è così FORTE, devono pagarti per restare a casa e non lavorare.

La società è così LIBERA che devi essere censurato se provi ad immaginarla diversa.

Ed ecco i punti salienti per l’aggiornamento della situazione di oggi:

-Viviamo in una nazione sotto assedio, occupata dalle forze nemiche comuniste controllate dalla Cina.

-Si dice che Biden cederà entro il 1 gennaio, ma dubitiamo di questa voce.

-Richard Donoghue sarà il vice procuratore generale del Dipartimento di Giustizia una volta che Barr se ne andrà. Donoghue potrebbe nominare Sidney Powell come consulente speciale se Rosen si ricusasse.

-Mark Meadows conferma che Trump sta combattendo e non concederà elezioni truccate.

-Discussione completa sui dieci modi in cui Trump può vincere (vedi elenco sotto).

-La lettera di Oath Keepers chiede a Trump di agire per difendere la repubblica.

-Bill Barr ora completamente esposto come agente delle cellule dormienti dello stato profondo.

-Le creature della palude nella comunità dell’intelligence continuano a ritardare il rapporto DNI (Intelligence Nazionale) che era previsto per il 18 dicembre.

-La follia di Stimulus Bill paga miliardi all’industria dei vaccini, al CDC e agli stessi “scienziati” del NIH che hanno costruito l’arma biologica del coronavirus. È il modello di business perfetto: armi biologiche, vaccini, blocchi e tirannia. Risciacqua e ripeti.

-L’impero statunitense vira verso il suicidio fiscale, approvando ora oltre 3 trilioni di dollari di spesa solo nel mese di dicembre.

-Maggiori dettagli da Patrick Byrne sull’incontro alla Casa Bianca e il tradimento dei consiglieri di Trump.

-Il traditore Bill Barr afferma che non ci sono “basi” per esaminare le macchine per il voto del Dominio. Si è dimenticato di elezioni eque e libere? 

Trasparenza? Stato di diritto?

-I senatori della Georgia concludono che “attività illegali coordinate” si sono svolte tra i lavoratori elettorali per manipolare il risultato.

-L’industria dei vaccini sostiene il “nuovo ceppo” di covid in modo che si possa ordinare alla pecora di prendere vaccini “aggiornati” con il nuovo ceppo. Questo è uno schema di controllo senza fine: rilasciare un’arma biologica, prescrivere vaccini, quindi classificare le morti da vaccino come morti “covid” e utilizzarle per richiedere più vaccini e più finanziamenti per le armi biologiche tramite NIH. Non finisce mai … l’umanità non sarà mai libera finché questi criminali non saranno fermati.

Ascolta qui l’aggiornamento completo della situazione:

Brighteon.com/4b1c43fd-a2de-45aa-bafc-152df42816d2

Guarda tutti i nuovi podcast sull’aggiornamento della situazione (ce n’è uno ogni giorno, inclusi il giorno di Natale, il primo dell’anno e così via) su:

https://www.brighteon.com/channels/hrreport

I dieci percorsi per una vittoria di Trump

Questi sono dieci possibili percorsi verso la vittoria. Non richiedono parole magiche o interventi miracolosi.

  1. Declassificare tutto ed esporre Joe Biden come un criminale, burattino

Manipolato dal PCC, quindi arrestarlo e costringerlo a concedere.

2.   Invocare il 14° emendamento per privare i voti elettorali degli stati   impegnati in insurrezioni o ribellioni contro gli Stati Uniti.

3. Nominare Sidney Powell procuratore speciale e consentirle di emettere mandati di comparizione / mandati di perquisizione e di emettere accuse contro traditori. Quindi acquisire le confessioni.

4. Attivare l’Insurrection Act e schierare i militari per sequestrare schede elettorali e macchine per il voto, quindi condurre un riconteggio sotto l’autorità militare.

5. Invocare la manovra Pence-Raiklin: chiedere a Pence di respingere i voti elettorali degli stati che hanno certificato voti fraudolenti e illegali.

6. Usare l’Ordine Esecutivo del 2018 sull’interferenza elettorale per sequestrare le multinazionali e i grandi media, arrestare Biden e tutti gli operatori complici, accusandoli di tradimento. Ciò annullerebbe l’elezione e forzerebbe un rifacimento.

7. Distribuire tutte le prove della guerra informatica dalla Cina, dichiarare l’elezione un atto di guerra contro gli Stati Uniti, dichiarare che le nuove elezioni si terranno sotto l’autorità militare. (We The People Convention.)

8. Invocare il National Emergency Broadcast System, prendere il controllo sui media traditori, trasmettere tutte le prove di frode elettorale e esortare il popolo americano a chiedere al Congresso di votare per gli elettori di Trump il 6 gennaio.

9. Convincere i legislatori statali a revocare la lista elettorale di Biden e, smascherando una frode inconfutabile degli elettori, chiedere a quei legislatori di certificare una NUOVA lista di elettori per Trump.

10. Ottenere la vittoria con SCOTUS nel caso della Pennsylvania, quindi annullare il voto post 3 novembre in tutti gli stati altalenanti.

Potrebbero esserci altre opzioni che non abbiamo ancora considerato, ma la maggior parte degli sforzi sembra rientrare in uno dei suggerimenti sopra elencati.

Fonte: naturalnews

Nicola Zegrini nasce a Roma nel 1970. Dopo gli studi classici si laurea in Giurisprudenza alla Sapienza di Roma. Appassionato di ogni forma d'arte, suona vari strumenti e compone sin da giovane poesie e canzoni. Avido lettore, si interessa ad argomenti esoterici e nel 2011 pubblica "Lo specchio del pensiero", il suo primo romanzo. Apre anche un blog di attualità, crescita personale e benessere e sia libro che sito riscuotono un discreto successo. Attualmente lavora come responsabile in un albergo nel centro di Roma.

Un commento su “Aggiornamento della situazione, 22 dicembre – DIECI percorsi fattibili per una VITTORIA di Trump

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: