Opinioni

A colpi di Tweet

Come comprensibile, oggi il presidente Donald Trump è un fiume in piena che twitta e ritwitta a raffica. Due Tweet mi sono apparsi particolarmente significativi, entrambi in risposta di un tweed di Todd Starnes. Il primo si riferisce al procuratore generale William Barr che, avrebbe nascosto due indagini federali su Hunter Biden per mesi. Barr, ricordiamo, essendo il procuratore generale è la persona la cui mano deve firmare l’avvio di ogni causa penale di rilievo, quindi il suo appoggio è fondamentale in questo momento in cui si parla di frode elettorale, obamagate e quant’altro.

Quello di Barr è un vero e proprio tradimento che si aggiunge a quello dei tre giudici della Corte Suprema nominati dallo stesso Trump che hanno rigettato il ricorso del Texas contro la frode elettorale (accettato invece da Alito e Thomas). In risposta al Tweet di Starnes, che chiede il licenziamento immediato di Barr, Trump risponde: “Una grande delusione”.

Mentre, in questo Tweet, Trump risponde a Starnes che chiede la declassificazione di qualunque cosa con “l’ho fatto. Sono d’accordo” ma ancora meglio come: “è quello per cui ho lavorato. Sono D’accordo!”

Quindi dobbiamo aspettarci una grande divulgazione dei crimini dello stato profondo nei giorni a venire? Sicuramente a questo punto non c’è più tempo da perdere.

Un altro Tweet importante è il seguente:

«Se Biden entra, non succederà nulla a Hunter o Joe. Barr non farà nulla e il nuovo gruppo di assassini partigiani che arriverà seppellirà rapidamente tutto. Stessa cosa con Durham. Li abbiamo beccati a freddo, nello spionaggio, nel tradimento e altro (la parte difficile), ma la “Giustizia” ha richiesto troppo tempo. Sarà DOA!»

Dove DOA sta per Dead Or Alive, vivo o morto. A significare che d’ora in poi si combatte una lotta all’ultimo sangue.

Nel seguente POTUS dice: «Abbiamo appena iniziato la lotta!»

Ancora «Gli americani meritano risposte, meglio tardi che mai».

Quindi credo proprio che la guerra sia tutt’altro che finita e i prossimi giorni vedranno la vera azione. NZ

Nicola Zegrini nasce a Roma nel 1970. Dopo gli studi classici si laurea in Giurisprudenza alla Sapienza di Roma. Appassionato di ogni forma d'arte, suona vari strumenti e compone sin da giovane poesie e canzoni. Avido lettore, si interessa ad argomenti esoterici e nel 2011 pubblica "Lo specchio del pensiero", il suo primo romanzo. Apre anche un blog di attualità, crescita personale e benessere e sia libro che sito riscuotono un discreto successo. Attualmente lavora come responsabile in un albergo nel centro di Roma.

2 commenti su “A colpi di Tweet

  1. Solo lei e il Dio ci può salvare da questi maledetti VENDUTI

    "Mi piace"

Rispondi a giovanni tagliarini Cancella risposta

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: