Uncategorized

Elezioni Usa, Trump: “Altri 17 Stati contro i brogli”

“Almeno 17 Stati si sono uniti al Texas nello straordinario caso contro la più grande frode elettorale nella storia degli Stati Uniti. Grazie!”. Donald Trump, con un tweet aperto da un entusiasta ”Wow!”, fa sapere che altri Stati -almeno 17 dice- si sarebbero uniti alla causa che il Texas vuole portare davanti alla Corte Suprema. Twitter, come ormai consuetudine per i messaggi del presidente, segnala le informazioni come non accertate.

Il procuratore generale del Texas, Ken Paxton, ha annunciato di aver intentato causa contro quattro Stati – Georgia, Michigan, Pennsylvania e Wisconsin – presso la Corte Suprema degli Stati Uniti in relazione ai presunti brogli commessi durante le elezioni. Paxton ha sostenuto nel suo esposto che “le modifiche alle procedure elettorali in questi Stati, legate al Covid, hanno violato la legge federale” e per questo ha chiesto alla Corte Suprema di bloccare i voti del collegio elettorale in questi quattro Stati, rinviando così la nomina ufficiale alla presidenza di Biden prevista il 14 dicembre.

L’annuncio di Trump è solo l’ultimo di una serie di tweet sul tema delle elezioni. “Se qualcuno avesse imbrogliato nelle elezioni, cosa che i democratici hanno fatto, perché le elezioni non sono state immediatamente ribaltate? Come è possibile che un paese venga gestito così?”, ha scritto il presidente. “Presto sentiremo parlare della parola coraggio e del salvataggio del nostro paese. Ho ricevuto centinaia di migliaia di voti in più del mio avversario in tutti gli stati chiave. Tutti i dati raccolti dopo il voto dicono che per me era impossibile perdere se non in un’elezione truccata”.

Fonte: adnkronos

Nicola Zegrini nasce a Roma nel 1970. Dopo gli studi classici si laurea in Giurisprudenza alla Sapienza di Roma. Appassionato di ogni forma d'arte, suona vari strumenti e compone sin da giovane poesie e canzoni. Avido lettore, si interessa ad argomenti esoterici e nel 2011 pubblica "Lo specchio del pensiero", il suo primo romanzo. Apre anche un blog di attualità, crescita personale e benessere e sia libro che sito riscuotono un discreto successo. Attualmente lavora come responsabile in un albergo nel centro di Roma.

0 commenti su “Elezioni Usa, Trump: “Altri 17 Stati contro i brogli”

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: