Salute

Il Covid non è la minaccia

Paul Craig Roberts – The UNZ Review – 24 novembre 2020

Il Covid è, di fatto, un virus. È però una minaccia per una piccola minoranza della popolazione, soprattutto per le persone con un sistema immunitario povero e comorbilità.

Ci sono modi economici per potenziare il sistema immunitario con integratori, come lo zinco, le vitamine C e D3, i beta-Glucani e l’Acetilcisteina. Ma i funzionari della sanità pubblica non hanno educato il pubblico sul valore degli integratori nella battaglia contro il Covid. La ragione è che i cosiddetti funzionari della sanità pubblica sono i primi pubblicitari far crescere i profitti di Big Pharma, e Big Pharma considera un sistema immunitario efficiente come un ostacolo ai profitti.

Esistono anche due cure efficaci, sicure ed economiche per il  Covid. Una è la combinazione di idrossiclorochina (HCQ), azitromicina e zinco. L’altra è la combinazione di ivermectina, azitromicina e zinco. Vedere qui: https://www.paulcraigroberts.org/2020/11/23/effective-treatment-and-prevention-is-available-for-covid-19/

L’uso di queste cure conosciute è stato bloccato da funzionari della sanità pubblica, come Antony Fauci dell’Istituto Nazionale della Salute. Anche in questo caso, il motivo è il profitto di Big Pharma. L’uso di queste cure efficaci nega l’opportunità di profitti da nuovi vaccini.

Tanti sono morti per trattamenti negati, mentre continuiamo ad aspettare un vaccino che alcuni esperti temono sarà più pericoloso della malattia stessa:

Mantenere viva la minaccia Covid serve ad altri scopi pericolosi. Come ho scritto il 13 novembre, la principale minaccia del Covid non è la malattia:

Quando la minaccia Covid terminerà, i maggiori poteri del governo sui cittadini rimarranno.

In Europa e in alcune parti degli Stati Uniti è chiaro che molte persone hanno iniziato a capire come l’isolamento e l’obbligo delle mascherine siano per loro una minaccia più grande del Covid. In Germania ci sono state proteste di massa, che si stanno diffondendo in altre parti d’Europa:

Klaus Madersbacher dice che i tedeschi ricordano dove porta l’uso del potere arbitrario. A differenza dei movimenti americani “antifascisti” Antifa e BLM che conducono “notti dei cristalli” contro le imprese bianche, in Germania un vero movimento antifascista in Germania combatte contro le chiusure:

Nelle prime ore di domenica scorsa, a Huntington Beach in California ci sono state proteste contro il coprifuoco imposto dal governatore democratico:

https://www.zerohedge.com/political/burn-mask-burn-mask-huntington-beach-protesters-march-defiance-californias-new-curfew.

Gli sceriffi di cinque contee californiane con una popolazione di 17.250.000 persone si rifiutano di far rispettare il folle coprifuoco imposto dal governatore:

https://www.americanthinker.com/blog/2020/11/emeveryem_sheriff_in_los_angeles_region_refusing_to_enforce_gavin_newsoms_covid_curfew.html.

Persino la polizia, che accoglie sempre con favore ogni scusa per esercitare il potere, si sta tirando indietro dall’applicazione delle inefficaci ma invadenti regole anti-Covid. Proprio come gli sceriffi californiani si rifiutano di applicare tali regole, il capo della polizia di Lipsia, in Germania, ha detto che non ha senso usare la polizia per combattere una pandemia.

L’unica ragione per cui la “pandemia” continua è che i funzionari della sanità pubblica occidentale sono finanziariamente legati in un modo o nell’altro a Big Pharma, e i funzionari della sanità pubblica stanno usando le loro posizioni nell’interesse di questi legami finanziari.

Fonte: unz

Fonte italiana: ComeDonChisciotte

Nicola Zegrini nasce a Roma nel 1970. Dopo gli studi classici si laurea in Giurisprudenza alla Sapienza di Roma. Appassionato di ogni forma d'arte, suona vari strumenti e compone sin da giovane poesie e canzoni. Avido lettore, si interessa ad argomenti esoterici e nel 2011 pubblica "Lo specchio del pensiero", il suo primo romanzo. Apre anche un blog di attualità, crescita personale e benessere e sia libro che sito riscuotono un discreto successo. Attualmente lavora come responsabile in un albergo nel centro di Roma.

2 commenti su “Il Covid non è la minaccia

  1. Sono certo che lei abbia ragione da questo suo lavoro si evince per l’ennesima volta il divario tra la sanità che dovrebbe tutelare la salute dell’umanità tutta senza alcuna distinzione e quella che porta avanti soltanto l’interesse economico

    "Mi piace"

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: