Nuova Era

Aggiornamento della situazione – 26 novembre – Flynn sul posto, DoD allineato, voli prigione ATTIVI

Le bombe sull’aggiornamento della situazione continuano a diventare sempre più intense di giorno in giorno. In questo momento, il consumatore medio di notizie americano è al 100% all’oscuro della realtà, non avendo idea che i traditori in tutta l’America vengano prelevati, collocati in “voli prigione” di appaltatori privati ​​e sottoposti a interrogatori in volo finché non confessano i loro ruoli nel tentativo di rovesciare gli Stati Uniti d’America.

Questo accade ogni ora di ogni giorno, proprio in questo preciso minuto. Lo sappiamo a causa delle registrazioni delle tracce di volo che sono informazioni di OSINT (Open Source Intelligence).

Sappiamo anche che la grazia del generale Michael Flynn ha ulteriormente confermato che il personale del DoD (Dipartimento della Difesa) viene allineato per l’opzione di “difesa nazionale” che si attiva se la SCOTUS (Corte Suprema) non riesce a sostenere lo stato di diritto. L’elezione truccata e fraudolenta appena avvenuta è stata un atto di guerra informatica internazionale contro gli Stati Uniti d’America, e questo garantisce l’autorità per affrontare la frode elettorale al di fuori dei tribunali e persino al di fuori della SCOTUS. Poiché l’interferenza elettorale è stata un attacco di guerra cibernetica a infrastrutture statunitensi dichiarate critiche, il presidente Trump ha la possibilità di invocare una risposta di difesa nazionale, completa di dispiegamento delle SOF (Special Operations Forces) a livello nazionale, nonché l’invocazione dell’Insurrection Act, nonché l’attuazione delle disposizioni del quattordicesimo emendamento che privano i voti elettorali degli stati impegnati nella ribellione.

Trump può anche invocare la NDAA (National Defence Authorization Act) e, in combinazione con il suo ordine di esecuzione del 12 settembre 2018, Trump può designare coloro che si sono impegnati in brogli elettorali coordinati come “combattenti nemici”, consentendo loro di essere estratti, detenuti e persino interrogati, completamente fuori dalla normale procedura. 

sistema giudiziario. (Questo potere del governo, tra l’altro, è estremamente pericoloso e deve essere abrogato, ma attualmente è nelle mani del presidente Trump, anni dopo che la traditrice cellula dormiente Barack Obama l’ha firmato in legge. Trump dovrebbe usare questo potere, sconfiggere lo stato profondo, quindi farsi avanti per abrogare questo potere in modo permanente.)

Fonte: naturalnews

Nicola Zegrini nasce a Roma nel 1970. Dopo gli studi classici si laurea in Giurisprudenza alla Sapienza di Roma. Appassionato di ogni forma d'arte, suona vari strumenti e compone sin da giovane poesie e canzoni. Avido lettore, si interessa ad argomenti esoterici e nel 2011 pubblica "Lo specchio del pensiero", il suo primo romanzo. Apre anche un blog di attualità, crescita personale e benessere e sia libro che sito riscuotono un discreto successo. Attualmente lavora come responsabile in un albergo nel centro di Roma.

2 commenti su “Aggiornamento della situazione – 26 novembre – Flynn sul posto, DoD allineato, voli prigione ATTIVI

  1. ma ci credete veramente nella mitologia che state inventando?

    "Mi piace"

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: