Salute

Ex capo dell’ufficio scientifico di Pfizer: non esiste una “seconda ondata” … La “pandemia” è finita

È ora di tornare alla vita normale, America. Ma aspetta, che ci dice della pandemia? Non esiste nessuna pandemia, dice il dottor Michael Yeadon – vi stanno ingannando tutti.

Una nuova intervista con questo ex capo dell’ufficio scientifico della Pfizer, che è stata ritirata da YouTube dopo due ore, rivela che la cosiddetta “seconda ondata” del coronavirus di Wuhan (Covid-19) è completamente inesistente.

Nonostante le false affermazioni fatte dai media mainstream menzogneri, le persone non muoiono per le strade a causa del nuovo virus, e non  lo “prendono” neanche più. È una cosa del passato, il che significa che è ora di andare avanti e dimenticare che sia mai successo.

Dr. Michael Yeadon

Secondo il dottor Yeadon, “non c’è prova scientifica scienza che suggerisca che dovrebbe verificarsi una seconda ondata”. I test Covid-19 sono scienza spazzatura, dice, e l’intera idea di “nuovi casi” che si moltiplicano in modo esponenziale è una sciocchezza assoluta.

L’unica cosa che sta realmente accadendo è che i media e le false autorità sanitarie pubbliche come Anthony Fauci stanno producendo una crisi che non esiste per tenere le persone rinchiuse e indossare maschere fino a quando un vaccino magico non sembrerà far scomparire tutto.

“Quasi tutti” i test per Covid-19 stanno producendo falsi positivi, avverte il dottor Yeadon. Non solo, ma la soglia per l’immunità della mandria è significativamente più bassa di quanto affermano gli esperti, il che significa che probabilmente è già stata raggiunta.

“Stiamo basando una politica del governo, una politica economica, una politica delle libertà civili, in termini di limitazione delle libertà delle persone come riunirsi con massimo sei persone … tutto basato su quelli che potrebbero essere dati completamente falsi su questo coronavirus?” è stato chiesto al dottor Yeadon e lui ha risposto con un semplice:

“Sì.”

I falsi test Covid-19 sono l’unica ragione per cui è ancora presente una “pandemia”

Per quanto riguarda la presunta “pandemia”, il dottor Yeadon afferma che è “fondamentalmente finita”, citando la “forma” di tutti i fattori importanti che vanno dai ricoveri, all’utilizzo della terapia intensiva e ai decessi.

“Se non fosse per i dati dei test che ricevi continuamente dalla TV, concluderesti giustamente che la pandemia è finita, poiché non è successo molto”, sostiene il dottor Yeadon.

“Ovviamente le persone vanno in ospedale, entrando nella stagione influenzale autunnale … ma non c’è alcuna prova che suggerisca che dovrebbe verificarsi una seconda ondata.”

Insieme ad alcuni dei suoi colleghi, il dottor Yeadon ha pubblicato uno studio intitolato “Quanto è probabile una seconda ondata?” che ha rilevato che la “curva” è stata “appiattita” intorno alla fine di giugno. Da allora è rimasta piatta.

L’unica cosa in aumento sono i “casi”, che non significano nulla poiché un “caso” non ha altro significato che uno è risultato positivo al test, la stragrande maggioranza – se non tutti – dei quali sono falsi e fraudolenti.

Ciò significa che la “pandemia” esiste solo nelle menti dei malati di mente che insistono nel costringere la società a rimanere permanentemente mascherata e bloccata per il resto dell’eternità, un incubo distopico che finirà solo quando le persone razionali che credono nella scienza decideranno che quando è troppo è troppo.

Poiché ci sono molti altri coronavirus già in circolazione a cui le persone sono esposte tutto il tempo, probabilmente possiedono già un’immunità naturale a questo che, nonostante sia “nuovo”, non è davvero un grosso problema quando si guarda in maniera onesta i fatti e i dati.

“È ormai stabilito che almeno il 30% della nostra popolazione aveva già il riconoscimento immunologico di questo nuovo virus prima ancora che arrivasse”, notano il dottor Yeadon e i suoi colleghi nel loro articolo. “COVID-19 è nuovo, ma i coronavirus no.”

Riferimenti: distribuitednews ; lockdownskeptic

Fonte: humansarefree

Nicola Zegrini nasce a Roma nel 1970. Dopo gli studi classici si laurea in Giurisprudenza alla Sapienza di Roma. Appassionato di ogni forma d'arte, suona vari strumenti e compone sin da giovane poesie e canzoni. Avido lettore, si interessa ad argomenti esoterici e nel 2011 pubblica "Lo specchio del pensiero", il suo primo romanzo. Apre anche un blog di attualità, crescita personale e benessere e sia libro che sito riscuotono un discreto successo. Attualmente lavora come responsabile in un albergo nel centro di Roma.

0 commenti su “Ex capo dell’ufficio scientifico di Pfizer: non esiste una “seconda ondata” … La “pandemia” è finita

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: