Nuovo Ordine Mondiale

Le prove del piano di “Grande Reset” nelle parole di Colao

Stiamo accelerando la transizione digitale. Non è reversibile. Compreremo di più online, viaggeremo meno. Non si può salvare un mondo che non c'è più

Ho pubblicato molti articoli in questo blog riguardo al piano del Grande Reset che le élite internazionali pare abbiano in serbe per noi. Le parole di Vittorio Colao (da un intervista de Il Foglio), ex manager di Vodafone e capo della Task Force che ha coadiuvato il governo nella fase del lockdown, nonché illustre ospite degli Stati Generali, sembrano confermare in pieno questo piano. Una prova riguardo a quello che in molti avevano ipotizzato: il manager aveva il compito di accelerare l’implementazione del nuovo piano del Nuovo Ordine Mondiale per l’umanità nel contesto italiano, approfittando dell’emergenza da Coronavirus. Alcuni articoli sul Grande Reset potete trovarli quiquiquiquiqui. NZ

“Abbiamo indicato iniziative da fare subito. Liquidità imprese, settore turistico, sostegno al lavoro, semplificazioni amministrative. E abbiamo distinto le iniziative di lungo periodo. E’ questo che ha fatto la task force che ho avuto il privilegio di guidare”. E Vittorio Colao, il manager chiamato da Giuseppe Conte, insieme ad altri tecnici, a stilare il piano di ripartenza dichiara: “Non mi sento frustrato. Molti temi del nostro report sono stati recepiti dal governo”. Lo dice al Festival dell’Ottimismo del Foglio. “Mi piace questo titolo”.

Un giudizio positivo quello che esprime sul governo perché non dobbiamo sempre “stracciarci le vesti”. Parlando di cambiamenti e trasformazioni, pensa che adesso bisogna occuparsi di infrastrutture, digitalizzazione, ambiente. “E’ importante tutto ciò che riguarda le competenze. Per questo serve una del ruolo dell’università e delle scuole”.

Un occhio anche alla Germania che per il manager sta reagendo prima rispetto a Francia e Italia. “Hanno un sistema più reattivo mentre la Spagna non mi sembra diversa dall’Italia. E la Francia sta comunque al nostro stesso passo”. Colao rifiuta infatti l’adagio “non è stato fatto nulla”. “Non è vero che l’Italia non ha fatto niente. Abbiamo basi buone. Serve senza dubbio una modernizzazione di tutti i ministeri.  Enti centrali ed enti periferici devono coordinarsi fra di loro. Ci sono state buone iniziative. Si tratta di “Pago Pa”, “Spid”. Per questa ragione la Pa deve diventare alleato di imprese e cittadini”

Ma attenzione anche al capitolo 5g: “Tutti parliamo di 5g ma l’Italia ha i limiti elettromagnetici più alti d’Europa. Bisogna affrontrare questo problema. Rivedere i limiti del 5g e portarli sui livelli medi europei. Portare la fibra dappertutto”. Per Colao si è di fronte a una fase di transizione: “Stiamo accelerando la transizione digitale. Non è reversibile. Compreremo di più online, viaggeremo meno. Non si può salvare un mondo che non c’è più“. Da qui la necessità di accompagnare. E infatti, ripete il manager, è oggi necessario “dare aiuti economici, strumenti, informazione, formazione per un futuro più digitalizzato. Va capito come gestire e come accompagnare i disoccupati. E’ un grande tema. Tuttavia rimango ottimista. Mi piace questo titolo perché alla fine ci sono grandi potenzialità. E’ l’occasione per riportare lavoro dove ce n’è poco. Navighiamo in acque difficili. Abbiamo il dovere di mitigare il costo della transizione

Fonte: ilfoglio

Nicola Zegrini nasce a Roma nel 1970. Dopo gli studi classici si laurea in Giurisprudenza alla Sapienza di Roma. Appassionato di ogni forma d'arte, suona vari strumenti e compone sin da giovane poesie e canzoni. Avido lettore, si interessa ad argomenti esoterici e nel 2011 pubblica "Lo specchio del pensiero", il suo primo romanzo. Apre anche un blog di attualità, crescita personale e benessere e sia libro che sito riscuotono un discreto successo. Attualmente lavora come responsabile in un albergo nel centro di Roma.

0 commenti su “Le prove del piano di “Grande Reset” nelle parole di Colao

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: