Divulgazione

ENORME: Il Dipartimento di Stato potrebbe rilasciare le e-mail di Hillary Clinton prima delle elezioni

(Douglas Braff) Il segretario di Stato Mike Pompeo ha dichiarato venerdì in un’intervista con la conduttrice di Fox News, Dana Perino, che il Dipartimento di Stato ha le e-mail dell’ex Segretario di Stato Hillary Clinton e ha intenzione di renderle pubbliche.

Fonte: Sara Carter

di Douglas Braff, 9 ottobre 2020

“Abbiamo ricevuto le e-mail, faremo uscire tutte queste informazioni in modo che gli americani possano vederle”, ha detto alla Perino nel suo programma presso Fox News The Daily Briefing.

L’uso da parte di Hillary Clinton di un server di posta elettronica privato mentre prestava servizio come Segretario di Stato è stato una fonte costante di contesa per la sua candidatura alla presidenza del 2016, che ha perseguitato la sua campagna fino al giorno delle elezioni. Esperti e critici hanno affermato che l’utilizzo di un server di posta elettronica privato per discutere delle attività ufficiali del Dipartimento di Stato è stata una delle principali minacce alla sicurezza nazionale.

Clinton, sostenendo che molte delle e-mail erano personali, nel 2014 ha incaricato il suo team di eliminare oltre 30.000 e-mail dal server privato. I repubblicani sono stati ansiosi di mettere le mani su queste e-mail da molti anni ormai, sostenendo che probabilmente ci sono prove di criminalità da parte della Clinton mentre serviva come segretario di stato.

James Comey, che era il direttore dell’FBI nel 2016, ha riaperto le indagini a seguito di un’investigazione dell’ispettore generale sulle e-mail della Clinton relative alle attività illegali del marito del vicepresidente della sua campagna, il membro del Congresso Anthony Weiner. È importante sottolineare che lo ha annunciato il 28 ottobre, pochi giorni prima delle elezioni del 2016.

Quando è stato chiesto da Perino a Mike Pompeo se questi dati verranno rilasciati prima delle elezioni del 3 novembre, ha detto: “Lo stiamo facendo il più velocemente possibile. Sicuramente penso che ci sarà altro da vedere prima delle elezioni”.

A 25 giorni dalle elezioni presidenziali del 2020, questo ha il potenziale per scuotere le cose. Tutto ciò dipenderà dal fatto che le e-mail possano essere pubblicate prima delle elezioni e dal fatto che le e-mail incriminino qualcuno o offuscino l’immagine di qualcuno.

Puoi seguire Douglas Braff su Twitter @Douglas_P_Braff.

Tratto da: Stillnessinthestorm

Nicola Zegrini nasce a Roma nel 1970. Dopo gli studi classici si laurea in Giurisprudenza alla Sapienza di Roma. Appassionato di ogni forma d'arte, suona vari strumenti e compone sin da giovane poesie e canzoni. Avido lettore, si interessa ad argomenti esoterici e nel 2011 pubblica "Lo specchio del pensiero", il suo primo romanzo. Apre anche un blog di attualità, crescita personale e benessere e sia libro che sito riscuotono un discreto successo. Attualmente lavora come responsabile in un albergo nel centro di Roma.

Un commento su “ENORME: Il Dipartimento di Stato potrebbe rilasciare le e-mail di Hillary Clinton prima delle elezioni

  1. Beniamino Silberstein

    le hanno già rilasciate….

    "Mi piace"

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: