Scienza

Il viaggio nel tempo senza paradossi è matematicamente possibile

German Tobar e il dottor Costa affermano di aver trovato un modo per far "quadrare i conti", il dottor Costa ha inoltre affermato che i calcoli potrebbero avere conseguenze affascinanti per la scienza.

Se viaggiare nel tempo fosse possibile assisteremo inevitabilmente a una serie di paradossi non esplicabili. Ad esempio, uno dei paradossi più conosciuti che renderebbe impossibile il viaggio a ritroso nel tempo è il famoso “Paradosso del nonno”. Questo suppone che se un individuo potesse viaggiare indietro nel tempo e uccidesse suo nonno prima che quest’ultimo generi figli, allora ciò renderebbe impossibile l’esistenza dello stesso individuo e dunque il verificarsi dello stesso viaggio nel tempo che ucciderà poi il capostipite della famiglia.

Tuttavia uno studente prodigio dell’Università del Queensland e il suo supervisore hanno realizzato un modello matematico che spiega che il viaggio nel tempo senza paradossi è teoricamente possibile. Il geniale studente si chiama Germain Tobar, al quarto anno del Bachelor of Advanced Science (Honours). Germain ha studiato la possibilità di viaggiare nel tempo, sotto la supervisione del fisico UQ Dr. Fabio Costa.

Tobar ha spiegato: “Le dinamiche classiche dicono che se si conosce lo stato di un sistema in un momento particolare, questo può raccontarci l’intera storia del sistema. Questo ha una vasta gamma di applicazioni, dal permetterci di inviare razzi su altri pianeti e modellare il flusso dei fluidi. Ad esempio, se conosco la posizione corrente e la velocità di un oggetto che cade sotto la forza di gravità, posso calcolare dove sarà in qualsiasi momento. Tuttavia, la teoria della relatività generale di Einstein prevede l’esistenza di cicli temporali o viaggi nel tempo, dove un evento può essere sia nel passato che nel futuro di se stesso, ribaltando teoricamente lo studio delle dinamiche“.

Tobar ha spiegato che lo studio non fornisce nessuna indicazione su come viaggiare nel tempo. Lo studio tuttavia potrebbe essere utile nella ricerca di una teoria capace di fondere la relatività generale con la meccanica quantistica, fornendoci una teoria della gravità quantistica ritenuta il Santo Graal della fisica moderna.

Tobar ha precisato: “La scienza attuale dice che le teorie non possono essere entrambe vere. In quanto fisici, vogliamo comprendere le leggi fondamentali dell’Universo. Per anni mi sono interrogato su come la scienza della dinamica possa essere in linea con le previsioni di Einstein“. Tobar si è posto una domanda: è matematicamente possibile viaggiare nel tempo?

German Tobar e il dottor Costa affermano di aver trovato un modo per far “quadrare i conti“, il dottor Costa ha inoltre affermato che i calcoli potrebbero avere conseguenze affascinanti per la scienza.

Il dottor Costa ha spiegato che: “La matematica si verifica e i risultati sono roba da fantascienza. Supponiamo che tu abbia viaggiato nel tempo, nel tentativo di impedire al paziente zero di COVID-19 di essere esposto al virus. Tuttavia, se impedissi a quell’individuo di essere infettato, ciò eliminerebbe la motivazione per te di tornare indietro e fermare la pandemia. Questo è un paradosso, un’incongruenza che spesso porta le persone a pensare che il viaggio nel tempo nel nostro universo non possa avvenire. Alcuni fisici dicono che è possibile, ma logicamente è difficile da accettare perché ciò influenzerebbe la nostra libertà di compiere qualsiasi azione arbitraria. Significherebbe che puoi viaggiare nel tempo, ma non puoi fare nulla che possa causare un paradosso“.

Tuttavia, i due ricercatori affermano che il loro lavoro mostra che è possibile che gli eventi si adattino per essere logicamente coerenti con qualsiasi azione compiuta dal viaggiatore del tempo.

Tobar ha spiegato: “Nell’esempio del paziente zero del coronavirus, potresti provare a impedire che il paziente zero venga infettato, ma così facendo prenderesti il ​​virus e diventeresti il ​​paziente zero, o qualcun altro lo farebbe. Qualunque cosa tu abbia fatto, gli eventi salienti si ricalibreranno solo intorno a te. Ciò significherebbe che, indipendentemente dalle tue azioni, si verificherà la pandemia, dando al tuo io più giovane la motivazione per tornare indietro e fermarla. Per quanto potresti creare un paradosso, gli eventi si adatteranno sempre da soli, per evitare ogni incongruenza. La gamma di processi matematici che abbiamo scoperto mostra che viaggiare nel tempo con il libero arbitrio è logicamente possibile nel nostro universo senza alcun paradosso“.

La ricerca è pubblicata su Classical and Quantum Gravity.

Fonte: Phys.org

Tratto da: reccom

Nicola Zegrini nasce a Roma nel 1970. Dopo gli studi classici si laurea in Giurisprudenza alla Sapienza di Roma. Appassionato di ogni forma d'arte, suona vari strumenti e compone sin da giovane poesie e canzoni. Avido lettore, si interessa ad argomenti esoterici e nel 2011 pubblica "Lo specchio del pensiero", il suo primo romanzo. Apre anche un blog di attualità, crescita personale e benessere e sia libro che sito riscuotono un discreto successo. Attualmente lavora come responsabile in un albergo nel centro di Roma.

0 commenti su “Il viaggio nel tempo senza paradossi è matematicamente possibile

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: