Salute

Giulio Tarro: «Hanno dato numeri a caso». Dove sono i 150 mila in terapia intensiva di Ricciardi?

Giulio Tarro introduce i  numeri veri del Covid-19, e dei morti ed i numeri sono molto inferiori. Già a marzo i primi dati veri su 900 morti “con  Covid”  esaminati dal ISS ponevano in luce come i morti fossero pochi rispetto al totale. Però anche più ridicola è stata la situazione a giugno in cui Ricciardi parlò di 150 mila persone in terapia intensiva per i festeggiamenti per la vittoria del Napoli sulla Juventus, ma in realtà non solo non ci fu una persona ricoverata, ma non risultano contagiati. I problemi se mai derivano dai casi di ritorno da paesi che avevano l’epidemia in pieno sviluppo, come la Serbia o il Bagna Desh.

Un bagno di numeri contro la paura ed il terrore dettati dai media, spesso con numeri a caso.

Buon ascolto

Fonte: scenarieconomici

Nicola Zegrini nasce a Roma nel 1970. Dopo gli studi classici si laurea in Giurisprudenza alla Sapienza di Roma. Appassionato di ogni forma d'arte, suona vari strumenti e compone sin da giovane poesie e canzoni. Avido lettore, si interessa ad argomenti esoterici e nel 2011 pubblica "Lo specchio del pensiero", il suo primo romanzo. Apre anche un blog di attualità, crescita personale e benessere e sia libro che sito riscuotono un discreto successo. Attualmente lavora come responsabile in un albergo nel centro di Roma.

0 commenti su “Giulio Tarro: «Hanno dato numeri a caso». Dove sono i 150 mila in terapia intensiva di Ricciardi?

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: