Divulgazione

Sean Stone sostiene che il caso di Ghislaine Maxwell coinvolgerà molti nomi importanti a Hollywood

Di: Arjun Walia

In breve

I fatti:

Sean Stone è apparso di recente su RT per discutere di ciò che crede che il caso Ghislaine Maxwell rivelerà.

Riflettere su:

Quante persone all’interno di Hollywood e nel mondo della grande politica soprattutto, conoscevano / conoscono questa attività? Perché sono rimasti in silenzio così a lungo? Stiamo eleggendo persone coinvolte nel traffico di minori / abusi sessuali? Quanti sono coinvolti?

Cosa è successo: Il figlio del famoso regista, produttore e scrittore Oliver Stone, Sean, che è anche egli un regista e un attivista che condivide alcune informazioni importanti tramite il suo account Instagram e altri social media, è apparso di recente sulla rete di notizie RT per offrire alcuni commenti su Ghislaine Maxwell, Confidente di Jeffrey Epstein.

Maxwell è attualmente detenuta in una prigione di New York in attesa di essere ascoltata, deve affrontare accuse di abusi sessuali sui bambini e accuse di averli addestrati per diventare schiavi del sesso.

Molte persone “famose” sono già state coinvolte in questo tipo di attività. Quando l’attrice di Hollywood Allison Mack è diventata una delle molteplici attrici da coinvolgere nel caso del culto sessuale “NXIVM”, ha davvero aperto gli occhi a più persone sulla realtà del traffico sessuale nei piani “alti” del potere. NXIVM era un’azienda ben nota che presumibilmente offriva programmi di successo per dirigenti ma, nella realtà questa attività era una copertura e l’azienda operava principalmente come culto sessuale. Questo culto ‘aveva anche legami con più di 10 asili nido in tutto il mondo e, proprio come con Jeffrey Epstein, anche i legami con i Clinton erano evidenti, tra i tanti. Puoi leggere di più su questo qui.

Ma questo tipo di attività esiste da molto tempo.

Un articolo pubblicato su European Psychiatry delinea uno dei tanti esempi:

La ricerca alla fine portò allo scandalo Franklin che scoppiò nel 1989, quando centinaia di bambini furono apparentemente trasportati in aereo negli Stati Uniti per subire abusi da parte di membri dell’establishment di alto rango. L’ex senatore di stato John W DeCamp, citato come uno dei legislatori più efficaci nella storia del Nebraska, è oggi avvocato per due delle vittime di abusi. Una ragazza di 15 anni ha rivelato di aver subito abusi dall’età di 9 anni e di essere stata costretta ad assistere all’“omicidio rituale ” di una neonata, una bambina piccola (che è stata successivamente fritta e mangiata) e altri tre.

Sean Stone è qualcuno che probabilmente ha un pò più conoscenza sull’argomento rispetto alla maggior parte di noi, dato che è stato un “insider” a Hollywood e uno dei pochi ad alzare la voce su tali questioni.

Nel video qui sotto, Sean Stone si unisce a Rick Sanchez per valutare il caso in corso contro Ghislaine Maxwell imputata per traffico di sesso e discutere sulla possibilità che le principali star di Hollywood, molte delle quali conoscevano bene il famigerato pedofilo Jeffrey Epstein, saranno implicate in ciò che rivelerà il caso di Maxwell.

Sotto il video troverai un link alla nostra intervista con una sopravvissuta alla tratta di minori, che è stata introdotta nell’attività all’età di 6 anni. È un’intervista che approfondisce l’argomento.

Leggi art. completo: collective-evolution

Nicola Zegrini nasce a Roma nel 1970. Dopo gli studi classici si laurea in Giurisprudenza alla Sapienza di Roma. Appassionato di ogni forma d'arte, suona vari strumenti e compone sin da giovane poesie e canzoni. Avido lettore, si interessa ad argomenti esoterici e nel 2011 pubblica "Lo specchio del pensiero", il suo primo romanzo. Apre anche un blog di attualità, crescita personale e benessere e sia libro che sito riscuotono un discreto successo. Attualmente lavora come responsabile in un albergo nel centro di Roma.

Un commento su “Sean Stone sostiene che il caso di Ghislaine Maxwell coinvolgerà molti nomi importanti a Hollywood

  1. …. Bisognerebbe reintrodurre l’uso della ghigliottina…. Forse solo allora cambierebbe qualcosa… Forse….

    "Mi piace"

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: