Geopolitica

I Rothschild possiedono Israele e dirigono la sua politica genocida

I Rothschild possiedono l’80% di Israele,

secondo Simon Schama. Hanno costruito la Corte Suprema israeliana. Possiedono Reuters e l’Associated Press (AP), le due più grandi agenzie di stampa del mondo. Hanno una quota di controllo nella compagnia petrolifera reale olandese, la Bank of England e la LBMA (London Bullion Market Association). Fomentano guerre, insediano presidenti, detronizzano re e nazioni in bancarotta, tale è il loro potere.

I Rothschild operano tipicamente dietro le quinte. Nel caso di Israele, i Rothschild hanno progettato la prima guerra mondiale e hanno aspettato fino al 1917, quando la Gran Bretagna era nei guai. I Rothschild hanno quindi promesso al governo britannico che avrebbero potuto convincere gli Stati Uniti a entrare nella prima guerra mondiale (dalla parte della Gran Bretagna) e quindi garantire la vittoria della Gran Bretagna su Germania e altri. Tuttavia, volevano qualcosa in cambio: la Palestina. Così è stata creata la Dichiarazione Balfour, che è una lettera ufficiale del ministro degli esteri del governo britannico James Balfour al barone Rothschild. Si afferma che: “Il governo di Sua Maestà è favorevole all’istituzione in Palestina di una casa nazionale per il popolo ebraico, e farà del suo meglio per facilitare il raggiungimento di questo obiettivo”.

C’è un grosso problema con questo. La Palestina non è mai stata la Gran Bretagna a dare via. Appartiene giustamente al popolo arabo e palestinese che vive lì. Gli ebrei sionisti Rothschild entrarono, presero il controllo, evacuarono con la forza e uccisero milioni di palestinesi che vivevano lì. Ancora oggi stanno commettendo un genocidio. La creazione dello stato sionista Israele è stata massicciamente ingiusta fin dall’inizio. Qualcosa di concepito nell’iniquità genera conflitti lungo la strada. Non è esagerato affermare che la stessa fondazione di Israele potrebbe essere il precursore della terza guerra mondiale.

L’Israele sionista controlla i governi di Stati Uniti, Gran Bretagna, Canada, Francia e altri ancora – e i Rothschild controllano Israele.

Fonte: thefreedomarticles

Nicola Zegrini nasce a Roma nel 1970. Dopo gli studi classici si laurea in Giurisprudenza alla Sapienza di Roma. Appassionato di ogni forma d'arte, suona vari strumenti e compone sin da giovane poesie e canzoni. Avido lettore, si interessa ad argomenti esoterici e nel 2011 pubblica "Lo specchio del pensiero", il suo primo romanzo. Apre anche un blog di attualità, crescita personale e benessere e sia libro che sito riscuotono un discreto successo. Attualmente lavora come responsabile in un albergo nel centro di Roma.

Un commento su “I Rothschild possiedono Israele e dirigono la sua politica genocida

  1. Pingback: I Rothschild possiedono Israele e dirigono la sua politica genocida — UnUniverso – QIndil blog

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: