Salute

500 dottori tedeschi creano un gruppo per indagare sulla legittimità e proporzionalità delle misure anticovid.

Più di 500 medici e scienziati tedeschi hanno ufficialmente formato un’organizzazione per indagare sulla risposta globale al Covid-19 chiamata “Corona Extra-Parliamentary Inquiry Committee”, o Außerparlamentarischer Corona Untersuchungsausschuss (ACU) in Germania, ed è giunta alla conclusione che la libertà – le misure limitanti che stiamo vedendo in tutto il mondo sono eccessivamente repressive se confrontate con il tasso di infezione della pandemia.

“È giunto il momento di prendere questo nelle nostre mani”, dice un membro della ACU riferendosi alla mancanza di dibattito scientifico sul virus. “Inviteremo e ascolteremo i vari relatori sul Corona. Si tratta di esperti in tutti i settori della vita: medicina, affari sociali, diritto, economia e molti altri.

“In qualità di Commissione di inchiesta Corona-Extra-Parlamentare, indagheremo su queste misure restrittive che sono state imposte nel nostro paese per il COVID-19 e cercheremo di scoprire se esiste proporzionalità tra le misure e la malattia causata da il virus SARS-COV-2. Abbiamo seri dubbi che queste misure siano proporzionate “. [Fonte]

Secondo quanto riferito, un membro dell’ACU ha confessato che “abbiamo molte prove che si tratta di una storia falsa in tutto il mondo”, il che implica non che il virus in sé sia ​​falso ma che il pericolo che rappresenta è stato ferocemente sopravvalutato. Tuttavia, il video è stato rimosso da YouTube per aver violato la regola secondo la quale sulla piattaforma non possono esistere informazioni che dissentono dalla posizione dell’Organizzazione mondiale della sanità (OMS) sul coronavirus.

La censura delle informazioni fattuali sul coronavirus non è una novità in quanto YouTube ha una lunga storia di rimozione di contenuti da medici e giornalisti. Ad aprile, hanno cancellato una conferenza stampa locale della NBC di due medici californiani, il dottor Dan Erickson e il dottor Artin Massihi, semplicemente per aver suggerito che l’entità della pandemia non è così vasta come dicono le autorità globali. Anche la giornalista di ruolo Sharyl Attkisson ha visto rimosso suoi rapporti da YouTube per aver parlato dell’idrossiclorochina, un potenziale trattamento per il virus.

Wolfgang Wodarg è stato uno dei primi medici tedeschi ad esprimersi contro il clamore mediatico che circonda il nuovo coronavirus, in particolare se usato per giustificare blocchi draconiani che molti paesi hanno iniziato a marzo di quest’anno. La Svezia è una notevole eccezione ai blocchi e si sta destreggiando molto meglio di molti altri paesi in termini di immunità.

“Il governo svedese ha deciso all’inizio di gennaio che le misure che avrebbero adottato contro la pandemia dovrebbero essere basate sulle prove e quando inizi ad indagare sulle misure che vengono prese ora da diversi paesi, scopri che pochissimi di loro hanno un brandello di prova sulla loro efficacia.” – Johan Giesecke, epidemiologo senior e consigliere del direttore generale dell’Organizzazione mondiale della sanità (OMS) [Fonte]

Il dottor Sucharit Bhakdi, un altro scienziato tedesco specializzato in microbiologia, fa parte dell’ACU e ha creduto sin dall’inizio che le misure prese per frenare le infezioni da coronavirus fossero autoritarie e irragionevoli.

“L’attuazione delle attuali misure draconiane che limitano così estremamente i diritti fondamentali può essere giustificata solo se c’è motivo di temere che un virus veramente, eccezionalmente pericoloso ci stia minacciando. Esistono dati scientificamente validi per supportare questa tesi per COVID-19? Affermo che la risposta sia semplicemente no. ” ~ Dr. Bhakdi

L’idrossiclorochina, la vitamina C per via endovenosa e persino alcuni ceppi di cannabis si stanno dimostrando efficaci per alcuni pazienti in trattamento per Covid-19, eppure i governi e gli esperti dei media sembrano essere interessati solo a un vaccino per porre fine ai blocchi che soffocano la libertà e agli obblighi di mascherine. Chiaramente, le autorità non vogliono che ascoltiamo prospettive alternative sul virus e su come trattarlo. In tempi come questi, dovremmo chiederci se chi è al potere si preoccupa veramente della nostra salute o sta semplicemente usando la pandemia per spazzare via ancora di più le nostre libertà.

Fonte: wakingtimes

Nicola Zegrini nasce a Roma nel 1970. Dopo gli studi classici si laurea in Giurisprudenza alla Sapienza di Roma. Appassionato di ogni forma d'arte, suona vari strumenti e compone sin da giovane poesie e canzoni. Avido lettore, si interessa ad argomenti esoterici e nel 2011 pubblica "Lo specchio del pensiero", il suo primo romanzo. Apre anche un blog di attualità, crescita personale e benessere e sia libro che sito riscuotono un discreto successo. Attualmente lavora come responsabile in un albergo nel centro di Roma.

0 commenti su “500 dottori tedeschi creano un gruppo per indagare sulla legittimità e proporzionalità delle misure anticovid.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: