Nuove tecnologie

Dopo che Nikola Tesla ha provato che l’energia senza fili fosse possibile, con una start-up ora è divenuta realtà

Sono passati quasi 8 decenni dalla morte di Tesla ma egli, attraverso aziende come Emron, sta ancora contribuendo a rendere il mondo un posto migliore.

Matt Agorist, The Free Thought Project

Waking Times

Nikola Tesla non è oggetto di studi sociali americani o lezioni di scienze. I bambini americani non imparano a conoscerlo a scuola e questo nonostante sia considerato uno degli scienziati più influenti di sempre. Le sue visioni erano motivate dall’altruismo e fornivano un beneficio a tutta l’umanità, non solo a chi se lo poteva permettere. Uno dei modi in cui Tesla immaginava di aiutare il mondo era fornirgli elettricità a basso costo, o addirittura gratuita. Ma con il costo dei cavi che attraversano i continenti, questo era un compito inutile. Quindi, Tesla pensava fuori dagli schemi: togliere completamente i cavi.

Ora, la sua visione sta finalmente arrivando a buon fine.

Nel 1901 Tesla iniziò il suo lavoro per una grande stazione di trasmissione di energia wireless ad alta tensione chiamata Wardenclyffe Tower, che era un prototipo di trasmettitore wireless per un “World Wireless System” che doveva trasmettere sia informazioni che energia in tutto il mondo. Oltre un secolo fa, Tesla ha persino dimostrato che la sua tecnologia funzionava agli investitori, ma si sono ritirati e la struttura non è mai stata completata. La scienza dell’establishment ha quindi detto al mondo che le sue invenzioni non avrebbero mai funzionato.

Ma si sbagliavano.

Andiamo avanti velocemente fino al 2020 e una startup chiamata Emrod dice di averlo capito.

Come riporta Popular Mechanics, in una dichiarazione, il fondatore di Emrod, Greg Kushnir, afferma di essere stato motivato dalla particolare serie di abilità della Nuova Zelanda, alla Liam Neeson di Taken.

“Abbiamo un’abbondanza di energia idroelettrica, solare ed eolica pulita disponibile in tutto il mondo, ma ci sono sfide costose che derivano dalla fornitura di tale energia utilizzando metodi tradizionali, ad esempio, parchi eolici offshore o lo stretto di Cook qui in Nuova Zelanda che richiedono cavi sottomarini che sono costosi da installare e mantenere “.

Rimuovendo la necessità dell’elettricità di viaggiare attraverso il cavo, Emrod può soddisfare il desiderio di Tesla di portare energia a coloro che non possono permettersi l’infrastruttura o coloro che vivono in un terreno difficile.

La tecnologia presenta anche vantaggi ambientali poiché molti luoghi utilizzano generatori diesel o altri combustibili fossili per trasferire l’elettricità da un luogo all’altro. La tecnologia di Emrod eliminerà la necessità di queste stazioni.

“L’energia viene trasmessa attraverso onde elettromagnetiche su lunghe distanze utilizzando il beam shaping, i metamateriali e la tecnologia del retto di Emrod”, spiega Emrod.

È anche più sicuro.

Emrod utilizza fasci nella banda ISM (industriale, scientifica e medica) con frequenze comunemente utilizzate in WiFi, Bluetooth e RfID.

La trasmissione punto a punto significa che la potenza viene trasmessa direttamente tra due punti. Non ci sono radiazioni attorno al raggio, come avviene con la trasmissione del filo ad alta tensione.

La cortina di sicurezza laser a bassa potenza garantisce che il raggio di trasmissione si spenga immediatamente prima che qualsiasi oggetto transitorio (come un uccello o un elicottero) possa raggiungere il raggio principale assicurando che non tocchi mai nulla tranne l’aria pulita.

Come osserva PM, una tecnologia come questa sembrerebbe non plausibile a causa di problemi come la perdita di fedeltà del segnale durante la trasmissione attraverso l’aria, quindi attraverso una serie di tecnologie di mediazione. Ma la tecnologia del relè di Emrod, che dice “rifocalizza il raggio”, non utilizza alcuna potenza e non ne perde quasi nessuna.

Kushnir dice a New Atlas:

“L’efficienza di tutti i componenti che abbiamo sviluppato è piuttosto buona, vicina al 100 percento. La maggior parte della perdita è sul lato della trasmissione. Usiamo lo stato solido per il lato di trasmissione, e si tratta essenzialmente degli stessi elementi elettronici che puoi trovare in qualsiasi sistema radar, o anche nel tuo forno a microonde a casa. Al momento sono limitati a un’efficienza del 70% circa. Ma c’è molto sviluppo in questo, principalmente guidato dalle comunicazioni, 5G e così via. “

Kushnir dice che la configurazione originale sarà piuttosto bassa, inviando pochi kilowatt su pochi chilometri. Tuttavia, afferma che l’aumento di scala per inviare quantità “insondabili” di energia su distanze più lunghe può essere fatto, ipoteticamente, creando rettane più grandi.

Mentre ogni generazione è stupita dal progresso della tecnologia, poche generazioni hanno previsto progressi tecnologici finora prima che accadessero, e l’accuratezza con cui Tesla l’ha fatto è sbalorditiva.

Immagina il mondo di oggi se le visioni di Tesla potessero realizzarsi se il suo lavoro non fosse stato sequestrato dal governo. Purtroppo, tuttavia, così è stato.

Solo due giorni dopo la sua morte, l’FBI ha ordinato all’Ufficio statunitense della proprietà aliena di sequestrare tutti gli effetti personali di Tesla. L’intera proprietà di Tesla dall’Hotel New Yorker e da altri hotel di New York City è stata trasportata alla Manhattan Storage and Warehouse Company sotto il sigillo OAP.

In un istante, il lavoro di tutta la vita di quest’uomo geniale è diventato proprietà del governo per promuovere le loro scappatelle militaristiche.

Tuttavia, non tutto è andato perduto; come riportato da TFTP, diversi nuovi geni si sarebbero ribellati e avrebbero seguito le orme di Tesla. Persone come Jim Murray dedicherebbero diligentemente le loro vite alla comprensione di questo grande uomo e, a loro volta, creerebbero tecnologie che cambiano paradigma come il dispositivo SERPS (Switched Energy Resonance Power Supply).

Questo circuito elettronico altamente specializzato ha la capacità di “amplificare” la potenza effettiva applicata ad esso di quasi 50 volte. Quando Jim ha accoppiato il suo dispositivo con la tecnologia di commutazione brevettata ultraveloce a cinque nanosecondi del suo amico Paul Babcock, hanno ottenuto un aumento del 4790% della potenza elettrica rispetto all’input. Questo tipo di prestazioni, se commercializzato, farebbe tremare le più grandi società di servizi elettrici.

Sono passati quasi 8 decenni dalla sua morte e, attraverso aziende come Emron, Tesla sta ancora contribuendo a rendere il mondo un posto migliore, nonostante le scuole non facciano menzione dei suoi contributi all’umanità.

Circa l’autore

Matt Agorist è un veterano congedato con onore dell’USMC ed ex operatore dei servizi segreti incaricato direttamente dalla NSA. Questa precedente esperienza gli offre una visione unica del mondo della corruzione del governo e dello stato di polizia americano. Agorist è un giornalista indipendente da oltre un decennio ed è apparso nelle principali reti di tutto il mondo. Agorist è anche l’Editor at Large del Free Thought Project. Segui @MattAgorist su Twitter, Steemit e ora su Minds.

Fonte: wakingtimes

Nicola Zegrini nasce a Roma nel 1970. Dopo gli studi classici si laurea in Giurisprudenza alla Sapienza di Roma. Appassionato di ogni forma d'arte, suona vari strumenti e compone sin da giovane poesie e canzoni. Avido lettore, si interessa ad argomenti esoterici e nel 2011 pubblica "Lo specchio del pensiero", il suo primo romanzo. Apre anche un blog di attualità, crescita personale e benessere e sia libro che sito riscuotono un discreto successo. Attualmente lavora come responsabile in un albergo nel centro di Roma.

Un commento su “Dopo che Nikola Tesla ha provato che l’energia senza fili fosse possibile, con una start-up ora è divenuta realtà

  1. Emrod utilizza fasci nella banda ISM (industriale, scientifica e medica) con frequenze comunemente utilizzate in WiFi, Bluetooth e RfID.

    …ma non sono tutte quelle cose di cui tanti “esperti” ci raccontano peste e corna?

    "Mi piace"

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: