Nuovo Ordine Mondiale

Bill Gates si scaglia contro gli USA per aver rigettato la soluzione globalista al Coronavirus

Bill Gates si è scagliato contro l’America per aver respinto il globalismo nel mezzo della crisi del coronavirus, accusando il governo degli Stati Uniti di “volgersi verso l’interno” rifiutando di cooperare con l’Organizzazione mondiale della sanità (OMS), l’Unione europea e la Cina durante la pandemia.

 Durante un vertice sulla filantropia di Forbes, il fondatore di Microsoft, Bill Gates, ha attaccato duramente le decisioni dell’amministrazione Trump negli ultimi mesi, sostenendo che mettendo al primo posto il popolo americano, gli Stati Uniti hanno creato un “vuoto” nella leadership mondiale.

Gates ha accusato l’amministrazione di essere più preoccupata di “cercare i colpevoli” alla diffusione del virus.

Il co-fondatore di Microsoft ha aggiunto che crede che “la razionalità riapparirà” e che gli Stati Uniti si uniranno agli sforzi globalisti dell’OMS.

Il presidente Donald Trump ha recentemente ritirato i finanziamenti statunitensi all’OMS a causa delle preoccupazioni sulle relazioni dell’organizzazione sanitaria delle Nazioni Unite con il Partito comunista al potere in Cina.

Melinda Gates ha anche parlato a sostegno del lavoro sanitario globale di Bill, aggiungendo in seguito che quando un vaccino sarà disponibile, i neri americani dovrebbero essere tra i primi a riceverlo.

“Uno dei motivi per cui siamo così coinvolti in questo è che non vogliamo che i primi vaccini vengano inviati nei paesi che pagano di più”, ha spiegato Melinda.

“Ci sono 60 milioni di operatori sanitari [in tutto il mondo].

“Meritano di ottenere il vaccino prima di tutti, sono loro a occuparsene in prima linea, cercando di proteggerci tutti.

“E poi devi iniziare a livello da lì, in base ai paesi e alle popolazioni.

“Qui negli Stati Uniti, saranno le persone di colore che dovrebbero davvero avere i vaccino per primi e molti indigeni, così come le persone con sintomi sottostanti, e poi le persone anziane”.

La coppia stava parlando il 19 giugno al vertice 400 sulla filantropia di Forbes che si è tenuto praticamente per la prima volta a causa della pandemia.

“Di solito, gli Stati Uniti svolgono un ruolo nella risoluzione globale dei problemi, quindi piuttosto che ritirarsi dall’OMS, dovrebbero farne parte, collaborando con altri paesi, non solo cercare di dare la colpa”, ha detto Bill al vertice.

“È una situazione difficile, in cui gli Stati Uniti si sono rivolti verso l’interno su questo.

‘Stiamo cercando di unire le diverse iniziative nazionali.

Di: Buxter Dmitri

Fonte: newspunch

Nicola Zegrini nasce a Roma nel 1970. Dopo gli studi classici si laurea in Giurisprudenza alla Sapienza di Roma. Appassionato di ogni forma d'arte, suona vari strumenti e compone sin da giovane poesie e canzoni. Avido lettore, si interessa ad argomenti esoterici e nel 2011 pubblica "Lo specchio del pensiero", il suo primo romanzo. Apre anche un blog di attualità, crescita personale e benessere e sia libro che sito riscuotono un discreto successo. Attualmente lavora come responsabile in un albergo nel centro di Roma.

0 commenti su “Bill Gates si scaglia contro gli USA per aver rigettato la soluzione globalista al Coronavirus

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: