Divulgazione

I procuratori di New York chiedono la testimonianza del principe Andrew riguardo alle indagini per pedofilia sul caso Jeffrey Epstein

"I reali non hanno collaborato affatto" dicono i legali

I procuratori federali di New York hanno formalmente richiesto una testimonianza, attraverso il Regno Unito, al principe Andrew, riguardo all’indagine criminale sui presunti co-cospiratori del colpevole per reato sessuale Jeffrey Epstein, hanno riferito ad ABC News due funzionari che hanno familiarità con la questione.

La richiesta è stata presentata attraverso un trattato di mutua assistenza legale al Ministero degli Interni britannico, che è il processo tipico. Il Dipartimento di Giustizia, in particolare, non ha fatto una richiesta attraverso Buckingham Palace, ma piuttosto ha deciso di chiedere l’aiuto del Regno Unito per convincere la testimonianza del reale.

Il principe Andrew è solo un testimone e non è l’obiettivo dell’indagine, ABC News ha precedentemente riferito.

Un portavoce del distretto meridionale di New York ha rifiutato di commentare. Anche il Dipartimento di Giustizia ha rifiutato di commentare.

Il Regno Unito Home Office in genere non conferma o nega l’esistenza di una richiesta di assistenza giudiziaria reciproca, tranne quando è necessaria la divulgazione per ottenere la collaborazione del testimone, secondo il manuale britannico per tali questioni.

Il procuratore degli Stati Uniti per il distretto meridionale di New York, Geoffrey Berman, ha precedentemente cercato di incoraggiare la cooperazione del principe Andrew.

“Il distretto meridionale di New York e l’FBI hanno contattato gli avvocati del principe Andrew e hanno chiesto di interrogare il principe Andrew, e fino ad oggi il principe Andrew non ha fornito alcuna cooperazione”, ha detto Berman ai giornalisti il ​​27 gennaio.

In una dichiarazione di novembre, il Duca di York ha dichiarato: “Sono disposto ad aiutare qualsiasi autorità competente nelle indagini”.

Il principe Andrew ha da tempo negato qualsiasi coinvolgimento nelle trasgressioni del suo defunto amico Epstein, il famoso finanziere e condannato per reato sessuale che è stato trovato morto in un apparente suicidio in prigione in attesa del processo per traffico sessuale.

Fonti hanno riferito a ABC News che le indagini sui presunti cospiratori di Epstein sono in corso e si sono concentrate su Ghislaine Maxwell, ex fidanzata e associata di Epstein.

Il principe Andrew potrebbe essere in grado di fornire informazioni sulle sue interazioni con Epstein e Maxwell a New York, nelle Isole Vergini e a Londra – tre luoghi in cui Epstein possedeva proprietà e dove presumibilmente prendeva le sue vittime.

Fonte: ABCnews.go

Nicola Zegrini nasce a Roma nel 1970. Dopo gli studi classici si laurea in Giurisprudenza alla Sapienza di Roma. Appassionato di ogni forma d'arte, suona vari strumenti e compone sin da giovane poesie e canzoni. Avido lettore, si interessa ad argomenti esoterici e nel 2011 pubblica "Lo specchio del pensiero", il suo primo romanzo. Apre anche un blog di attualità, crescita personale e benessere e sia libro che sito riscuotono un discreto successo. Attualmente lavora come responsabile in un albergo nel centro di Roma.

Un commento su “I procuratori di New York chiedono la testimonianza del principe Andrew riguardo alle indagini per pedofilia sul caso Jeffrey Epstein

  1. Grazie per la condivisione!😊

    "Mi piace"

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: