Spiritualità

L'evoluzione dell'anima

Di seguito un altro estratto dal mio ultimo libro Progetto rinascita, qui si parla del concetto di evoluzione delle anime nella visione gnostica quando sono incarnate nel pianeta Terra. Per gli gnostici l’imperativo fondamentale era l’evoluzione dell’anima e da essa facevano dipendere tutta la loro esistenza: il traguardo era arrivare alla Gnosi, conoscenza, per poter smettere il ciclo delle incarnazioni e godersi la pienezza del Pleroma.

“L’anima non è altro che una parte della infinita coscienza divina che ha deciso di separarsi per fare esperienza di sé stessa, ma non è mai qualcosa di veramente distinto dall’Uno. A differenza di quello che succede in Sofia (pianeta terra n.d.a.), noi monadi abbiamo sempre consapevolezza di quello che siamo, inoltre non c’è mai separazione tra di noi e siamo in grado di percepire i sentimenti di tutte le anime che, come noi, si sono individualizzate al fine di conoscere se stesse. Questo vuol dire che siamo in grado di sentire i sentimenti di tutte noi, sentiamo l’amore ma sentiamo anche se è presente del male, in qualunque dimensione o forma esso possa manifestarsi.

Una rinascita nel mondo di sotto (pianeta Terra n.d.a.) significa l’oblio totale per noi e, solo quelle di noi che hanno raggiunto un maggiore grado di evoluzione, riescono a raggiungere, in seguito alle varie vicissitudini che programmano prima di partire per il viaggio di quella data esistenza, un sia pur parziale ricordo della propria missione di anima. Evoluzione quindi, per le monadi, significa aver fatto più e più esperienze in differenti dimensioni e questo vale soprattutto per il mondo di sotto, per il semplice motivo che, una rinascita in una tale dimensione, è la scuola più dura. 

Nel mondo di Sofia, una monade evoluta si riconosce facilmente: è quella che ha più viva in sé la consapevolezza di essere una cosa sola con tutta la creazione. È possibile fare una graduatoria dell’evoluzione delle anime presenti nel mondo di Sofia in base al loro comportamento nel corso dell’esistenza in questione; noi dividiamo tale grado di evoluzione in tre categorie di viventi: gli Illici, gli Psichici e gli Gnostici.

Appartengono alla prima categoria gli individui vitalizzati da anime che sono alle prime esperienze nel mondo materiale. Non avendo ricordo della propria essenza, questi individui, non hanno neppure consapevolezza dei propri fini e sono convinti che la materia sia l’unica realtà, per questo la loro vita in Sofia è finalizzata solamente all’accaparramento di beni materiali e, da questi, fanno dipendere tutta la loro felicità; in questo modo sono facile preda delle entità ombra, che riescono a manipolarle offrendo loro qualunque subdola ricompensa materiale, per volgere il loro lavoro ai propri fini. La vita di queste persone si svolge spesso nell’inseguire un bene materiale dopo l’altro, nell’illusione che siano l’unica cosa che ha un valore. Anche i rapporti sociali, per queste persone, sono visti come una conquista ed essi si circondano di relazioni per rafforzare la propria illusione. Anche per loro, tuttavia, almeno una volta nella vita, dovrà avvenire un momento di consapevolezza che gli farà comprendere che non sono i beni materiali a dare la felicità. Solo in quel momento, che li travolgerà con un grande vuoto interiore, avranno l’occasione per mettersi alla vera ricerca del sé. Le entità che fanno parte di questa categoria devono comprendere che il valore non giace nell’Avere quanto nell’Essere, quindi che non è il circondarsi di beni materiali che dona ricchezza ma l’innalzamento del proprio spirito. Una volta passate, seppur parzialmente, dalla ricerca dell’avere a quella dell’essere, le anime sono pronte a passare alla seconda categoria, quella che chiamiamo degli Psichici, vi appartengono quelle monadi che hanno fatto varie esperienze nel mondo di sotto, le quali gli hanno fatto raggiungere un certo grado di evoluzione. Esse hanno un discreto ricordo di sé che le spinge a porsi domande e a dubitare delle verità che gli vengono imposte. Il problema è che la loro conoscenza si ferma al livello intellettuale e non possiedono ancora una totale comunione d’intenti con l’anima. Per questo riescono ad avere buone intuizioni e ad avvicinarsi di molto alla verità, ma non la raggiungono mai del tutto, perché si fermano alla superficie. Sono quindi ostili verso chi la pensa in maniera differente da loro e sono ancora molto attratti dalle ricompense materiali. Anche loro, a volte, sono preda delle entità ombra che le irretiscono con l’inganno, facendole quindi volgere verso false dottrine, servendosi della rabbia che queste anime provano verso chi è diverso da loro. Queste anime hanno, in parte, compreso che il solo valore risiede nell’essere ma non sono ancora riuscite a padroneggiare questa qualità nella maniera più corretta. Cadono, di conseguenza, nell’errore del giudizio verso chi esercita una facoltà dell’essere diversa dalla propria: fanno ancora una eccessiva distinzione tra l’essere individuale e quello collettivo. Quando gli individui vitalizzati da queste anime comprenderanno non solo con l’intelletto, ma sentendolo dentro, di essere parte di un essere più grande, saranno pronte a passare alla terza categoria, quella degli Gnostici. Fanno parte di questa categoria individui vitalizzati da anime altamente evolute che hanno raggiunto un notevole ricordo della propria essenza e del proprio scopo all’interno del mondo di Sofia. Questi esseri lavorano per il bene comune e non cercano ricompense materiali. Sanno che l’unico modo di raggiungere la felicità è quello di avvicinarsi all’amore dell’Uno e a questo puntano. Raramente sono ostili o critici verso chi si trova ad un livello di evoluzione diverso dal loro e sono sempre pronti ad aiutare il prossimo. Mantengono il controllo in ogni situazione, proprio perché sanno che tutto quello che gli si presenta di fronte è, in un modo o nell’altro, stato creato da loro stessi ed è finalizzato alla propria evoluzione come a quella di tutto il genere umano.”

Di Nicola Zegrini

Nicola Zegrini nasce a Roma nel 1970. Dopo gli studi classici si laurea in Giurisprudenza alla Sapienza di Roma. Appassionato di ogni forma d'arte, suona vari strumenti e compone sin da giovane poesie e canzoni. Avido lettore, si interessa ad argomenti esoterici e nel 2011 pubblica "Lo specchio del pensiero", il suo primo romanzo. Apre anche un blog di attualità, crescita personale e benessere e sia libro che sito riscuotono un discreto successo. Attualmente lavora come responsabile in un albergo nel centro di Roma.

0 commenti su “L'evoluzione dell'anima

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: